Reclamo Wind – Infostrada – Wind Tre ☎ corretta procedura di invio | risoluzione del problema | risarcimento economico.

Vuoi sapere come fare un reclamo a Wind – Infostrada – Wind Tre che faccia valere le tue ragioni in modo veramente efficace?

Sei nel posto giusto, perché siamo un’Associazione di Consumatori che aiuta ogni giorno centinaia di utenti a risolvere i problemi con i Gestori!

Grazie al nostro qualificato supporto, potrai compilare correttamente i tuoi reclami Wind – Infostrada – Wind Tre e quindi ottenere:

  • la risoluzione veloce del tuo problema;
  • un indennizzo economico per il disagio subìto.

Contattaci subito e valuteremo in breve tempo come possiamo aiutarti!

Ti indicheremo come scrivere correttamente i reclami Wind – Infostrada – Wind Tre e potremo occuparci interamente del tuo problema, sgravandoti da ogni pensiero o stress.

Il tutto, senza costi vivi a tuo carico.

 

 

Perché affidarti a noi

Perché daremo voce alle tue richieste inascoltate, attraverso:

  • l’azione di consulenti esperti, in grado di fare la differenza tra l’agire da soli ed essere rappresentati;
  • il deposito delle istanze presso i Co.Re.Com. e AGCOM per la trattazione del tuo problema;
  • l’avvio di procedimenti di urgenza per la risoluzione dei casi complessi, che lo richiedono.

Ed ancora, riteniamo di meritare la tua fiducia perché:

  • vantiamo un numero elevatissimo di controversie chiuse con successo in sede stragiudiziale (conciliazione);
  • possiamo dimostrare l’efficacia dei nostri interventi con le testimonianze dirette di chi ha scelto di affidarsi a noi;
  • ti assisteremo senza costi vivi a tuo carico. Chiedici di più!

 

Come e perché reclamare

Reclamare è necessario perché se non comunichi al Gestore il tuo problema questo non potrà intervenire per risolverlo e nel caso in cui non lo faccia nei tempi previsti non avrà l’obbligo di risarcirti per il disagio che ti ha provocato.

Esistono due diverse modalità per effettuare i reclami Wind – Infostrada – Wind Tre:

1) La segnalazione al Gestore

Se sei afflitto da un disservizio Wind, in prima battuta potrai segnalare il guasto al Gestore secondo i canali indicati dallo stesso, che sono:

  • Chiamare l’assistenza clienti Wind

La modalità più veloce di esporre una lamentela è quella di parlare con un Operatore. In questo caso puoi chiamare al numero Wind 155 se sei un privato o il numero assistenza Wind business 1928. La chiamata non ha costi e può essere fatta da tutte le tipologie di clienti (Wind, Tre, Infostrada).

Il servizio di assistenza funziona tutti i giorni della settimana col seguente orario: 8.00/ 24.00. Ricordiamo a tutti che, nel caso si utilizzi questa modalità per una prima segnalazione del disservizio, è indispensabile prendere nota dell’orario della telefonata e del numero di operatore con cui si è parlato. Questa accortezza si rivelerà molto utile in fase di contenzioso con la Compagnia.

  • Contattare Wind tramite social

Oggigiorno, come sappiamo, tutte le Compagnie Telefonica hanno attivato i propri canali di comunicazione sui social. Attraverso la pagina Facebook ufficiale di Wind i clienti possono parlare con un Operatore tramite chat e ricevere risposta in tempo reale.

Il profilo Twitter @WindTreOfficial è maggiormente incentrata sulla produzione di notizie in merito alle opzioni Internet e di telefonia. Esso rappresenta anche uno strumento per restare aggiornati sugli eventi e le trasmissioni tv di cui Infostrada è partner. YouTube invece, è il canale utilizzato dall’Operatore per spiegare con i tutorial le caratteristiche e i costi delle promozioni.

Come nel caso precedente, a seguito di un reclamo fatto attraverso questo canale, ti raccomandiamo di conservarne lo screenshot.

  • Area Clienti Wind e App

Se attivi una linea Internet Infostrada, potrai accedere all’area clienti My Wind che trovi nella sezione assistenza del sito. Una volta registrato potrai reclamare, trovare assistenza online oppure scaricare l’App MyWind sullo smartphone per avere sempre sotto controllo la tua linea.

Sicuramente, come abbiamo potuto vedere, non mancano certo i canali per effettuare una prima comunicazione, perché ne vengono messi a disposizione davvero tanti. Quello che però conta veramente è la risposta effettiva del Gestore, che spesso ritarda e non sempre è risolutiva.

Qualunque sia la modalità scelta, consigliamo sempre di conservare traccia di quanto fatto perché, in caso contrario, ricostruire in seguito l’avvenuta segnalazione e la data di quando questa è avvenuta, diventa praticamente un’impresa.

2) Come fare un reclamo Wind scritto

Di fronte alle incertezze del reclamo sotto forma di segnalazione al Gestore sui suoi canali, il reclamo scritto, è senz’altro la modalità più efficace.

Anche questo può essere fatto in diversi modi. Vediamo meglio…

  •  Contattare a mezzo fax Wind*

Wind ha da tempo eliminato il fax dalle modalità di contatto per i reclami, perché ormai è più facile e agevole fare tutto per via telematica. Resta attivo il numero di fax 06/83177031, relativo alla sede legale Wind di Roma.

  • Contattare Wind tramite email

Se vuoi contattare il Gestore tramite mail puoi farlo attraverso l’area clienti del sito oppure inviando una Pec* all’indirizzo windtrespa@pec.windtre.it. La Wind non contempla tra le modalità di contatto dirette la posta elettronica, salvo i casi particolari in cui gli Operatori sono autorizzati a fornire l’indirizzo email.

  • Inviare il reclamo scritto tramite posta

In questo caso bisogna inviare una raccomandata A/R indirizzata a Wind TRE S.p.A.Ufficio Reclami Wind – Casella Postale 14155 – Ufficio postale Milano 65 – 20152, Milano

Noi di Unione dei Consumatori, però – indipendentemente dalla modalità scelta e per dare maggiore forza alle tue richieste – ti raccomandiamo di utilizzare sempre il nostro modulo reclamo Wind – Infostrada – Wind Tre, che trovi in fondo alla pagina.

L’invio dei reclami Wind – Infostrada – Wind Tre serve a mettere ufficialmente a conoscenza il Gestore del problema e ad obbligarlo a prendere in carico il caso. Ed ancora, essendo questo in forma scritta un domani (nel caso di contenzioso) ti consentirà di ricostruire correttamente i fatti avvenuti e quindi:

  • dare prova della lamentela fatta al Gestore
  • certificare la data di invio del reclamo
  • ottenere un equo indennizzo.

 

*Per quanto attiene le modalità fax e pec Wind, se non le possiedi, vai alla pagina servizio fax e pec gratuito e ci penseremo noi per te

 

Come inviare i reclami Wind – Infostrada – Wind Tre

Inviare il tuo reclamo Wind è semplice, segui queste indicazioni:

  • Scarica la lettera reclamo Wind – Infostrada – Wind Tre
  • Compilala in ogni suo campo e scansionala
  • Inviala al servizio Wind ufficio reclami, scegliendo una delle modalità indicate sopra
  • Inoltracene copia con ricevuta di ritorno su telecomunicazioni@unionedeiconsumatori.it e in attesa di una risposta dall’Ufficio reclami Wind analizzeremo gratuitamente il tuo caso per valutare se possiamo aiutarti nella risoluzione veloce del problema (attraverso procedure d’urgenza) e a quanto ammonta l’indennizzo economico che ti spetta per il disagio subìto.

 

Scarica il tuo modulo reclamo Wind – Infostrada – Wind Tre

A seguire troverai un elenco di moduli, relativi ai casi più frequenti che ci vengono segnalati.

Se tra questi non dovessi trovare quello relativo al tuo problema specifico – ovvero avessi necessità di reclamare un caso che comprende più disservizi – scarica ed utilizza tranquillamente il seguente:

 

Scopri cosa dicono di noi gli utenti che sono incappati in una problematica telefonica e ai quali abbiamo risolto casi uguali o simili ai tuoi!


 

Per saperne di più

 

La mancata risposta ai reclami Wind

Come già detto, reclamare al Gestore non solo è indispensabile ma è anche un tuo preciso dovere!

Infatti, l’onere di reclamare nasce dalla necessità di comunicare il disservizio al Gestore che in tal modo lo prende in carico per risolverlo in tempi brevi.

Allo stesso modo, l’Operatore telefonico ha l’obbligo di dare una risposta al reclamo ricevuto.

Se per qualche motivo non dovesse rispondere oppure dovesse farlo:

  • in ritardo, oltre i 45 giorni previsti;
  • con un messaggio stereotipato o insufficiente nella motivazione

dovrà riconoscerti un risarcimento economico calcolato sui giorni di inadempien

 

L’indennizzo automatico

Nella recente delibera n. 347/18/CONS emessa dall’Agcom si regolamenta un aspetto spesso sconosciuto, l’indennizzo automatico. Nello specifico, nei casi di ritardo dell’attivazione del servizio, ritardo nel trasloco dell’utenza, interruzione o sospensione amministrativa erronea, l’Operatore è tenuto a risarcire il cliente in maniera automatica. Pertanto, decorsi i 45 giorni dalla segnalazione del disservizio o dalla risoluzione dello stesso, il Gestore deve indennizzare l’abbonato mediante accredito sulla prima fattura utile. Se la somma da corrispondere a titolo di indennizzo è superiore all’importo della fattura, la parte eccedente superiore a 100 euro, viene versato tramite assegno o bonifico bancario, entro i 30 giorni dall’emissione della stessa.

Per le prepagate l’indennizzo viene accreditato sul conto di servizio del cliente, entro 60 giorni dalla segnalazione del disservizio o dalla sua risoluzione. Il corrispettivo accreditato è considerato credito trasferibile e monetizzabile.

Nella circostanza, invece, di cessazione del rapporto contrattuale – antecedente all’emissione della fattura – un indennizzo superiore ai 100 euro può essere corrisposto tramite bonifico bancario o assegno, su espressa richiesta dell’utente.

[Total: 2420 Average: 4.8]