Arriva il decreto fiscale varato dal governo sulla rottamazione-bis delle cartelle esattoriali. Il procedimento consente ai contribuenti morosi di mettersi in regola pagando le cartelle esattoriali senza sanzioni ed interessi.

È già possibile scaricare sul sito dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione i moduli per aderire alla nuova manovra di regolarizzazione per il pagamento delle cartelle che riguarda tre diverse tipologie:

  • Riapre i termini per i carichi affidati all’agente alla riscossione dal 1 gennaio al 30 settembre 2017. Per aderire il contribuente deve presentare domanda entro il 15 maggio 2018, compilando il modello DA-2017 disponibile sul portale dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione o presso i suoi sportelli. Il pagamento delle somme dovute dovrà essere effettuato in un numero massimo di cinque rate di pari importo nei mesi di luglio, settembre, ottobre, novembre 2018 e febbraio 2019. Entro il 31 marzo 2018 l’Agenzia delle Entrate-Riscossione invierà al contribuente una comunicazione per posta ordinaria sulle somme che le sono state affidate entro il 30 settembre del 2017 e per le quali non risulta ancora notificata la relativa cartella di pagamento;

  • Possono accedere anche i contribuenti che si sono visti respingere la domanda perché non erano in regola con il pagamento di tutte le rate scadute al 31 dicembre 2016 di una dilazione in corso al 24 ottobre 2016. I contribuenti interessati devono presentare, entro il 31 dicembre 2017, una nuova istanza di adesione alla definizione agevolata, compilando il modello DA-R disponibile sul portale dell’agenzia delle entrate. L’Agenzia rinvierà, entro il 31 marzo, una comunicazione con l’importo del debito non versato che dovrà essere pagato entro il 31 maggio. Entro il 31 luglio indicherà gli importi dovuti per la “rottamazione” da pagare in un massimo di tre rate di pari importo con scadenza settembre, ottobre e novembre 2018;

  • Chi non ha versato la prima o unica rata prevista a luglio o quella di settembre 2017, potrà mettersi in regola pagando quanto previsto entro il prossimo 30 novembre, senza oneri aggiuntivi e senza comunicazioni all’Agenzia delle entrate-Riscossione. Per pagare si devono utilizzare i bollettini ricevuti dall’agente della riscossione con la comunicazione delle somme dovute.

Per ricevere informazioni o consulenza su questa specifica tematica puoi chiamarci ai numeri 091 6190601 –  091 8439038 oppure puoi mandare un messaggio nel nostro form: un nostro operatore ti ricontatterà in breve tempo.