Anche in assenza di password di salvaguardia possibile l’identificazione dei colpevoli

La Suprema Corte ha stabilito che, anche in assenza di una eventuale Password di Accesso, l’identificazione del colpevole di reati consumati On Line è comunque possibile ed agevolmente perseguibile.

Infatti l’Internet Protocol Address, meglio noto con l’acronimo di Indirizzo IP, essendo uno strumento di assoluta efficacia identificativa in relazione al Dispositivo Informatico che lo utilizza, consente una immediata ed oggettiva identificazione di coloro che commettono Illeciti Penali nell’utilizzare il WEB.