Da Adsl a fibra è il passaggio del momento.

Sempre più utenti, infatti, approfittando dela nuova tecnologia, provano ad avere un servizio più veloce. Almeno, così ci promette la pubblicità degli Operatori telefonici.

Nella pratica, continuano a riscontrare problemi nel passaggio e ci contattano quotidianamente per avere supporto .

Per questo motivo, prima di cambiare contratto col tuo Operatore o con uno nuovo, è quanto mai opportuno effettuare una valutazione specifica sui possibili rischi a cui si potrebbe andare incontro nel passaggio da Adsl a fibra.

Sul tema, già molti consumatori che hanno riscontrato malfunzionamenti e disservizi si sono rivolti a Unione dei Consumatori ed hanno fatto bene!

Difatti, chi meglio di noi – che siamo una Associazione Consumatori che si occupa quotidianamente di valutare i problemi correnti ed assistere gli utenti in difficoltà – può indicare correttamente cosa fare per:

  • risolvere in breve il problema;
  • ottenere un indennizzo economico per i disagi subiti.

Vediamo, quindi, di capire in cosa consiste il passaggio da Adsl a fibra e cosa puoi fare, nel caso in cui sorgano difficoltà o disservizi.

Buona lettura …

 

 

Da Adsl a fibra: uno sguardo al problema

Le velocità e la potenza sono i fattori determinanti per la gran parte dei consumatori che decide di effettuare il passaggio da Adsl a fibra.

Tuttavia, molti clienti – presi dall’euforia di avere una rete impeccabile e molto più veloce – non si rendono conto dei rischi che si nascondono dietro i nuovi contratti.

Infatti, non sempre le cose vanno come dovrebbero perchè:

  • quanto promesso dal Gestore sulla velocità effettiva è quasi sempre ingannevole nel messaggio, che parla di una velocità massima raggiungibile e nasconde abilmente la banda minima garantita, ossia la velocità minima alla quale poi fare riferimento per aver diritto al recesso senza penali e ad un indennizzo per il servizio reso sotto gli standard minimi garantiti;
  • il disservizio è sempre dietro l’angolo e non tutti gli Operatori sono in condizione di garantire nel passaggio, tempistiche di attivazione e risoluzione dei problemi, in tempi rapidi.

Cosa fare allora se, una volta attivato il servizio, la velocità della connessione non è quella promessa da contratto?

 

Da Adsl a fibra: vantaggi e svantaggi delle due tecnologie

Negli ultimi anni, gli Operatori telefonici hanno bombardato i consumatori con campagne pubblicitarie allettanti, mostrandosi poco trasparenti riguardo alle possibili problematiche e avanzando il solo scopo di evidenziarne i vantaggi.

Per avere un’idea ben chiara, prima di decidersi ad effettuare un cambio per passare da Adsl a fibra, bisogna fare un piccolo passo indietro e informarsi sul funzionamento di entrambe le tecnologie.

Utilizzando il doppino di rame tra il domicilio dell’utente e la centrale telefonica per la trasmissione dei dati, l’Adsl non necessita di infrastrutture nuove in quanto sfrutta quelle già esistenti per la rete telefonica.

Invece, la fibra ottica trasmette i dati attraverso filamenti di vetro e ha, per questo motivo, bisogno di una infrastruttura ad hoc. La fibra ottica può arrivare fino a 1 giga in download, mentre l’Adsl garantisce una velocità massima di circa 20 mega.

Un dettaglio da non sottovalutare – secondo i consumatori che prediligono la fibra ottica – è dettato dal fatto che i suoi cavi sono più resistenti e affidabili e le condizioni atmosferiche o le interferenze elettromagnetiche determinano particolari alterazioni.

 

Da Adsl a fibra: cosa fare in caso di disservizio

Quando si passa da Adsl a fibra, le difficoltà tecniche portano spesso alla luce disagi di natura diversa.

Sono molti, ad esempio, nel cambio da Adsl a fibra,  gli utenti destinati a restare – per giorni o addirittura per periodi più lunghi – senza connessione. Sono anche numerosi i casi di continue e ripetute cadute di connessione.

Ecco, allora, cosa ti serve sapere se hai subìto un disservizio da parte del tuo Gestore e vuoi aprire un contenzioso:

  • effettua una verifica oggettiva della connessione lenta, accertandola con il Ne.Me.Sys, un programma gratuito per testare l’effettiva velocità di connessione Internet e la qualità della linea fornita;
  • riprendi in mano il contratto e leggilo con attenzione per sapere qual è la velocità minima garantita;
  • inoltrare un reclamo scritto è importante, per far valere i propri diritti.

 

Da Adsl a fibra: il reclamo scritto

Sei anche tu una vittima di disservizi e malfunzionamenti nel cambio da Adsl a fibra?

Sei nel posto giusto per segnalare il problema, perchè potrai avvalerti dell’aiuto di esperti del settore in grado di offrirti assistenza qualificata a tutela dei tuoi diritti di consumatore.

Tieni presente che, spesso, la semplice segnalazione del problema in atto non basta.

Pertanto, quando si riscontra un disservizio, il primo passo da compiere è quello di inviare il reclamo scritto al proprio Operatore.

Questa  modalità rappresenta, difatti, l’unico modo per avere la certezza di una risoluzione del problema, che una semplice segnalazione non può darci.

Questi, in sintesi, i vantaggi:

  • ricostruzione cronologica di una vicenda, che rappresenta un disservizio;
  • fissare una data certa per la nostra lamentela;
  • richiesta esplicita e dettagliata della risoluzione del problema;
  • avvio di un procedimento di indennizzo economico presso l’Autorità, per i disagi subiti

 

Perché affidarti a noi

Unione dei Consumatori ti fornisce una valutazione gratuita del caso e – laddove ne sussistano i presupposti – un’assistenza qualificata che ti farà ottenere:

  • una attivazione rapida del contratto, nel caso di problemi nel passaggio;
  • un risarcimento economico per i disagi subìti.

Per fare ciò, ti basterà seguire queste semplici istruzioni:

  • Scarica il modulo di reclamo;
  • Compilalo in tutte le sue parti e apponi data e firma;
  • Scansionalo e invialo al Gestore, scegliendo una delle modalità indicate all’interno dello stesso;
  • Inviacene copia, unitamente alla prova dell’avvenuto invio, su: telecomunicazioni@unionedeiconsumatori.it.

Per ulteriori informazioni invia un messaggio sul nostro form o al numero Whatsapp dedicato 370 1220734 (solo msg ).

Un nostro consulente ti ricontatterà in breve tempo e ti indicherà cosa puoi fare e come agire.

Se sei un nostro associato, contattaci allo 091 6190601.