La legge di stabilità approvata alla fine del 2014, prevede molte novità per chi è alle prese con le rate di Equitalia

Tra le novità che si attendono con la nuova sanatoria, una riguarda i piccoli evasori: è, infatti, previsto un mini-condono per chi deve pagare ad Equitalia, cartelle, precedenti al 2014, con importo inferiore a 300 euro.

Tutti i contribuenti che dal 2000 a oggi non hanno saldato piccoli debiti, ad esempio, il canone Rai o multe, possono usufruire del condono; mentre le cartelle esattoriali datate 2014 dovranno essere pagate.

Per la cancellazione dei debiti non sarà necessaria alcuna richiesta, poichè avverrà automaticamente; in questo modo verranno eliminate le vecchie questioni in sospeso, cioè quelle cartelle meno esose che probabilmente non verranno mai pagate.

Nei casi in cui il debito con Equitalia è più ingente, ma non superiore ai 50.000 euro, sarà possibile richiedere la rateizzazione, fino a un massimo di 72 rate, senza produrre documentazione supplementare; se il debito supera i 50.000 euro, sono necessari documenti che attestino le difficoltà economiche familiari.