La legge Madia rende piu’ fluidi e celeri i tempi di risposta

La recentissima Riforma della Pubblica Amministrazione, determinata dalla Legge Madia, rende sensibilmente più celeri i riscontri inerenti Pareri e Nulla osta fra le Amministrazioni rendendo di fatto più celere l’esplicamento delle Pratiche.

Essa, infatti, introduce anche nei rapporti vigenti fra i vari Enti Pubblici il meccanismo del Silenzio-Assenzo, ovvero il termine inderogabile di 60 Giorni per erogare una risposta, trascorsi i quali si sottointende l’accoglimento tacito di una istanza.

Unica eccezione nei termini temporali di risposta è costituita dalle Sovraintendenze, per le quali si si applica entro il limite invalicabile dei 90 Giorni.