I messaggi in ” busta ” contenenti i solleciti di pagamento che compaiono sugli schermi sono illeggittimi

Il Garante della Privacy ha stabilito che la pratica utilizzata da SKY per effettuare i Solleciti di pagamento agli utenti, tramite l’invio di messaggi contenuti in Bustine che compaiono sugli schermi televisivi dei morosi, sono illegali.

Questo in forza al fatto che la suddetta modalità di invio dei Messaggi di Sollecito del pagamento del Canone li rende conseguenzialmente fruibili a un numero imprecisato di soggetti estranei al destinatario del messaggio, violando in tal modo la dovuta riservatezza dei Dati Sensibili.