Il correntista che incappa in un bancomat manomesso subendone un danno patrimoniale deve essere risarcito dalla banca

La Suprema Corte ha, in una recentissima Sentenza stabilito che il Correntista che si imbatte in una Truffa ordita mediante la manomissione tecnica dello Sportello Bancomat, deve essere integralmente risarcito dall’Istituto di Credito.

Anche se, come di sovente accade, la Banca asserisce che in casi analoghi il Cliente è tenuto a bloccare immediatamente la Tessera Bancomat tramite l’apposito Numero Verde, purtuttavia il Titolare di Conto Corrente vittima del Danno Patrimoniale và sempre e comunque risarcito.