La Corte Costituzionale si è pronunciata sulla incostituzionalità del codice della strada, più precisamente ha dichiarato incostituzionale tale codice, nella parte in cui non prevede l’obbligo di sottoporre a periodiche verifiche e a taratura gli autovelox.

In conseguenza di tale pronuncia, gli apparecchi non sottoposti a revisione dalle autorità di polizia non potranno elevare più multe.

La Corte Costituzionale è intervenuta con una sentenza creativa, poiché dà alla luce una norma prima inesistente, con la quale obbliga le forze dell’ordine a controllare autovelox e tutor per verificare che siano in buon stato di funzionamento.

Questa sentenza potrebbe bloccare le multe fino a quando le pubbliche amministrazioni non si adegueranno ai nuovi obblighi.

Inoltre, dal momento che le sentenze della Corte Costituzionale hanno efficacia immediata dal giorno stesso della pubblicazione, le cause pendenti e quelle che verranno instaurate nei prossimi giorni dovranno tener conto del cambiamento dell’interpretazione ed accogliere i ricorsi degli automobilisti che abbiano sollevato l’eccezione di difetto di taratura.