L’errore materiale non comporta necessariamente l’invalidazione dell’iscrizione ipotecaria

La Corte di Cassazione, facendo recentemente chiarezza sull’eventuale provvedimento di Annullamento di un’Ipoteca a seguito di errori materiali riportati nella Nota di Iscrizione della medesima, ha sancito il principio per cui è bastevole soltanto rettificarli.

Costituisce comunque provvedimento di Nullità dell’Atto l’eventuale ipotesi che l’Errore di Trascrizione renda difficoltoso o incerto l’identificazione del Soggetto o dell’Immobile, oggetto dell’Ipoteca.