Anche nei casi di diagnosi infausta, la responsabilita’ della tardiva diagnosi ricade sul medico

La Corte di Cassazione ha sancito in una attuale Sentenza la responsabilità dei Sanitari nel caso di Diagnosi Tardiva anche a fronte di una eventuale condizione Terminale del paziente.

Prescindendo, infatti, dall’eventuale Prognosi Infausta il Medico è chiamato a rispondere a livello risarcitorio agli eredi l’eventuale ritardo di erogazione di una corretta Diagnosi.