Il mancato pagamento della fattura telefonica comporta, naturalmente, conseguenze come il distacco della linea; nonostante ciò la compagnia telefonica deve rispettare determinate regole.

Innanzitutto bisogna sapere che, se non si è effettuato il pagamento di una sola bolletta, l’operatore telefonico non può procedere all’interruzione della linea: affinché ciò avvenga è necessario che i mancati pagamenti siano frequenti. Questa condizione porterà il gestore a trasmettere tale posizione ad una agenzia di recupero crediti per la riscossione della somma non corrisposta.

Nel caso in cui, inoltre, ci siano le condizioni per procedere al distacco della linea telefonica, il gestore deve, comunque, darne preavviso all’utente. Il gestore, inoltre, non può sospendere la fornitura di altri eventuali servizi supplementari, previsti dal contratto (ad esempio il servizio Internet).

Se il mancato pagamento da parte dell’utente è relativo a errati addebiti riportati in bolletta, questo dovrà procedere con un reclamo formale: l’importo oggetto di contestazione, infatti, non può essere considerato mancato pagamento ed il gestore telefonico, finché la posizione non verrà definita, non potrà agire nei confronti dell’utente.

Contatta Udiconsum per un consulto gratuito.