E’ possibile presentare ricorso contro le multe solo in determinati casi: quando sono illegittime, viziate o in altre situazioni in cui non si ritiene sia giusto il pagamento della sanzione.

Prendere una multa non è mai piacevole e per questo occorre fare attenzione ad alcuni elementi della stessa che, se errati, possono portare all’annullamento della sanzione.

Tra gli errori più frequenti, possiamo riscontrare l’ inesattezza:

  • dei dati anagrafici del conducente;
  • del tipo e della targa del veicolo multato;
  • dell’indicazione dell’autorità competente per il ricorso e della norma violata.

Bisogna, sapere, però, che non sempre la presenza di un solo errore sulla multa assicura la vittoria del ricorso: l’errore in questione non deve essere irrilevante dato che viene annullato se questo è correttamente identificato da altri elementi.

I ricorsi contro le multe sono di tre tipi:

  1. in autotutela, nei confronti dell’Ente che ha applicato la multa;
  2. davanti al Prefetto del luogo della commessa violazione;
  3. davanti al Giudice di pace.

 

Per qualsiasi informazione e consulenza rivolgetevi a UDICONSUM.