Quando si tratta di pensione e INPS, fare una richiesta di ricostituzione della pensione e di rimborso degli arretrati può apparire complesso. Si rischia di entrare in un ginepraio senza speranza di risoluzione.

Tempi lunghi, uffici che si palleggiano responsabilità e risposte, e tu sempre in attesa di certezze.

Il consiglio è quello di non avventurarti da solo in questo iter burocratico senza fine, ma di affidarti agli esperti di Unione dei Consumatori.

Vediamo in cosa consiste la richiesta di ricostituzione della pensione e di rimborso degli arretrati e come puoi avvalerti del nostro aiuto.

 

Richiesta di ricostituzione della pensione e di rimborso degli arretrati: cos’è?

La richiesta di ricostituzione della pensione e di rimborso degli arretrati ha lo scopo di chiedere la rideterminazione dell’importo pensionistico.

Questa procedura si basa sui termini e sui parametri enunciati in disposizioni legislative a causa di un riconoscimento contributivo versato – oppure semplicemente maturato -, in un periodo antecedente a quello della decorrenza pensionistica.

La ricostituzione è la fase in cui la pensione viene ridefinita sulla base delle normative vigenti.

Ricorda che:

  • Il nuovo calcolo può portare ad un valore più alto oppure più basso di quello attualmente percepito;
  • Di solito, la ricostituzione della pensione si verifica nel momento in cui vi sono nuovi contributi versati o maturati in una data successiva a quella originaria di decorrenza;
  • La richiesta di ricostituzione della pensione e di rimborso degli arretrati può essere formulata da pensionati privati oppure pubblici.

richiesta di ricostituzione della pensione e di rimborso degli arretrati

Come fare richiesta di ricostituzione della pensione e di rimborso degli arretrati

La richiesta di ricostituzione della pensione e di rimborso degli arretrati viene presentata all’INPS dagli aventi diritto, attraverso una lettera di diffida.

Questa, però, è soltanto la prima fase di un iter più complesso.

In teoria, dovrebbe seguire un ricorso vero e proprio da presentare alla Corte dei Conti per completare la procedura di tutela dei propri interessi, preservando la prescrizione possibile degli arretrati.

La Corte interviene solo in caso di pensionato statale, mentre per un pensionato privato l’organo di giustizia di riferimento è il Tribunale.

richiesta di ricostituzione della pensione e di rimborso degli arretrati

Quando fare richiesta di ricostituzione della pensione e di rimborso degli arretrati

La richiesta di ricostituzione della pensione e di rimborso degli arretrati deve essere sostenuta dall’esistenza di presupposti tali da giustificare il ricalcolo e il successivo eventuale rimborso.

Si giustifica la richiesta del contribuente in caso di:

  • accredito di contributi, non considerati durante la prima liquidazione;
  • esclusione di contributi, in seguito a valutazione già effettuata in precedenza;
  • fattori che modificano i valori pensionistici o contributivi in un periodo successivo alla prima liquidazione.

Classici esempi sono le variazioni di reddito, errati calcoli percentuali su disfunzioni o disabilità fisiche, importi contributivi erroneamente non considerati in prima istanza di calcolo.

 

Richiesta di ricostituzione della pensione e di rimborso degli arretrati: rivolgiti a noi

Se vuoi tutelare totalmente i tuoi interessi e avere ciò che ti spetta di diritto in tempi e modi consoni, rivolgi le tue richieste a Unione dei Consumatori.

Avrai a disposizione personale esperto e in grado di rispondere e supportarti davvero in merito alla richiesta di ricostituzione della pensione e di rimborso degli arretrati.

Per ulteriori informazioni, contattaci attraverso il nostro form di contatto o invia un messaggio al 370 1220734 (solo Whatsapp).

Se sei un nostro associato, chiamaci allo 091 6190601.

 richiesta di ricostituzione della pensione e di rimborso degli arretrati