Forse non tutti sanno che ottenere un rimborso ritardo aereo è un diritto di chiunque abbia subìto un disagio a causa della Compagnia.

Non è certo piacevole rimanere bloccati in aeroporto, perdere un appuntamento importante di lavoro o non sapere quando si potrà ripartire.

Vediamo, quindi, quali sono i diritti dei passeggeri, gli obblighi della Compagnia e come ottenere il rimborso in modo celere e sicuro.

 

Rimborso ritardo aereo: diritti e obblighi previsti

Ogni anno, milioni di passeggeri affrontano grandi disagi per colpa dei ritardi delle Compagnie aeree.

Qualsiasi sia la Compagnia con cui si viaggia – Ryanair, Alitalia, Easyjet o Vueling -, la Normativa che regola il rapporto tra i Vettori aerei e i passeggeri, stabilisce che questi ultimi devono ricevere assistenza e un adeguato risarcimento in seguito al disagio subìto. Rimborso ritardo aereo

È bene sapere che quando il passeggero avvia la richiesta di rimborso ritardo aereo, la Compagnia terrà conto del ritardo:

  • di almeno 3 ore, per voli intracomunitari o internazionali inferiori o pari a 1.500 km;
  • pari a 4 oreper voli di linea internazionali la cui tratta è superiore ai 3.500 km.

Se il ritardo supera le cinque ore, il passeggero può scegliere di rinunciare al volo e la Compagnia aerea è tenuta, in questo caso, ad informarlo circa l’ammontare del rimborso ritardo aereo che gli spetta.

Rimborso ritardo aereo

Parliamo di cifre per rimborso ritardo aereo

È possibile ottenere un rimborso ritardo aereo se il tuo aereo è arrivato in ritardo rispetto l’orario previsto. Questo ti dà il diritto di essere risarcito per un minimo di 250,00 euro fino ad un massimo di 600,00 euro.

Il regolamento UE 261/2004, applicabile a tutti i voli in partenza dai Paesi che fanno parte dell’Unione Europea, prevede che il rimborso ritardo aereo venga applicato sia ai voli di linea che a quelli low – cost e charter.

In particolare, sono previsti:

  • 250,00 euro per distanze aeree inferiori o pari a 1.500 chilometri;
  • 400,00 euro per tratte intracomunitarie superiori a 1.500 chilometri e per tutti i viaggi di lunghezza compresa tra 1.500 e 3.500 km;
  • 600,00 euro per le altre casistiche.

Il rimborso ritardo aereo può essere ridotto del 50% nel caso in cui i passeggeri siano messi nella condizione di giungere a destinazione su un volo alternativo e in un orario che non superi quello previsto di:

  • due ore, per le tratte aeree pari o inferiori a 1500 km;
  • tre ore, per le tratte aeree intracomunitarie superiori a 1500 km e per tutte le altre tratte aeree comprese fra 1500 e 3500 km;
  • quattro ore, per le tratte aeree che nonfanno parte dei due casi appena elencati.

Rimborso ritardo aereo

Come presentare reclamo per rimborso ritardo aereo

Se hai perso il volo o sei stato costretto a cambiare i tuoi piani di viaggio, ti offriremo il nostro supporto e ti aiuteremo ad avere il giusto rimborso ritardo aereo da parte della Compagnia.

Puoi usufruire della nostra assistenza gratuita e ottenere il 100% del risarcimento economico che ti spetta: fino a 600,00 euro!

Per farlo, segui queste semplici istruzioni:

Ricorda che ogni singolo documento può essere di fondamentale importanza ai fini della risoluzione del tuo caso.

Riceverai una valutazione gratuita del tuo caso e, a valutazione positiva effettuata, l’assistenza senza alcun costo a tuo carico.

Per ulteriori informazioni,  contattaci attraverso il nostro form di contatto o al numero 370 1220734 (solo Whatsapp).

Un nostro consulente esperto ti ricontatterà al più presto per dirti come procedere. Rimborso ritardo aereo

In alternativa, puoi chiamarci allo 091 6190601.