Non tutti sanno esattamente cosa fare per ottenere il risarcimento bagaglio smarrito, nel caso in cui si verifichi tale spiacevole situazione. Il fenomeno, purtroppo, quando si parla di viaggi, è un evento abbastanza frequente!

Difatti, accanto all’esperienza di momenti piacevoli, spesso succede qualcosa che rovina la nostra serenità di viaggiatori. A tanti sarà capitato di trascorrere interminabili minuti in trepidante attesa davanti al nastro bagagli aspettando invano di vedere comparire la propria valigia e prendere atto dello smarrimento bagaglio aereo o della sua ritardata consegna.

Risarcimento bagaglio smarrito: i propri diritti

Chi è responsabile, anzitutto, in caso di smarrimento bagaglio aereo?

Ovviamente la Compagnia aerea che si è scelta per viaggiare è sempre responsabile del danno subito. Questo non solo se la vostra valigia viene smarrita, ma anche in caso di ritardata consegna o nel caso di danneggiamento o deterioramento della stessa.

La Compagnia aerea quindi, essendo il vostro interlocutore, è quella che deve rispondere a garanzia del vostro diritto ad avere un equo risarcimento bagaglio smarrito; rimborso, che c’è da dire, non scatta subito.

Difatti, la vigente normativa prevede una finestra temporale di 21 giorni, quale periodo di tempo che bisogna aspettare prima che il bagaglio venga considerato ufficialmente smarrito.

Trascorso tale tempo, sarà possibile avviare la procedura per ottenere il risarcimento bagaglio smarrito.

Risarcimento bagaglio smarrito: la procedura completa

Come si fa nello specifico ad arrivare alla richiesta risarcimento bagaglio smarrito?

Di seguito illustriamo la procedura necessaria.

La prima cosa da fare – come primo atto ufficiale – nel caso in cui la valigia non arrivi, consiste nello recarsi all’ufficio Oggetti Smarriti (Lost&Found) e denunciare lo smarrimento bagaglio aereo; lì, ci verranno chiesti naturalmente i documenti di viaggio.

Questo ulteriore adempimento – assieme al modulo che compileremo con i dettagli del bagaglio – darà il via all’iter di ricerca del bagaglio perso.

Trascorsi i 21 giorni, la valigia sarà considerata smarrita e – una volta che lo smarrimento sarà ufficiale – si potrà inviare raccomandata A/R alla Compagnia aerea per il risarcimento bagaglio smarrito.

Risarcimento bagaglio smarrito e rimborso bagaglio

Per stabilire l’ammontare del risarcimento bagaglio smarrito si fa riferimento alla Convenzione di Montreal del 1999.

E’ necessario, comunque, fare un distinguo tra le Compagnie aeree Comunitarie che vi aderiscono e quelle che invece non lo fanno. La cosa importante da sottolineare è che l’importo complessivo non può superare la soglia che questa Convenzione prevede.

Anche le spese sostenute per il vestiario, che si è dovuto riacquistare, possone essere rimborsate ma fino alla somma massima prevista dalla Convenzione.

Alla luce di quanto sopra, prima di viaggiare, vi consigliamo di leggere attentamente i regolamenti delle varie Compagnie, che sono disponibili presso tutti gli aeroporti. Ciò vi aiuterà a sapere in anticipo – nel caso di richiesta risarcimento bagaglio smarrito – quali sono gli articoli non accettati come bagaglio registrato.

Avere tutte le informazioni prima di subire un possibile danno aiuta ad essere più reattivi e a sapersi muovere per ottenere il risarcimento dovuto.

Per non fare errori e rischiare di veder negato il risarcimento per smarrimento bagaglio aereo, unisciti ad Unione dei Consumatori e diventa un consumatore informato.

Per assistenza ed informazioni, scarica i moduli di reclamo e richiedi la nostra assistenza gratuita, per ottenere un risarcimento economico.

Chiamaci allo 091 61 90 601 o allo 3771220734 (anche WathsApp) oppure invia un messaggio sul nostro form e un nostro consulente ti ricontatterà in breve tempo.