Quello della rottamazione ter cartelle esattoriali è un tema molto discusso che vanta importanti novità di cui è necessario tener conto.

La rottamazione cartelle esattoriali determina, in generale, la possibilità di pagare i debiti con l’Agente della Riscossione azzerando interessi di mora e sanzione.

Vediamo, di seguito, quali sono le principali evoluzioni della rottamazione ter cartelle esattoriali e cosa è importante sapere per assicurarsi la massima tutela.

 

Rottamazione ter cartelle esattoriali: le novità

 È il testo del decreto fiscale 2019 approvato dal Governo a spiegare come funziona la rottamazione ter: l’avvio della nuova rottamazione è partito con la pubblicazione dei moduli di domanda da parte dell’Agenzia delle Entrate Riscossione e Riscossione Sicilia S.p.A.. Rottamazione ter cartelle esattoriali

La scadenza per aderire alla definizione agevolata è fissata al 30 aprile 2019 e sono ammesse alla pace fiscale le cartelle affidate tra il 2000 e il 31 dicembre 2017.

Uno degli aspetti positivi della rottamazione ter cartelle esattoriali è il maggior tempo concesso per il pagamento. Inoltre, ai contribuenti sarà consentito di pagare l’importo del debito al netto delle sanzioni e degli interessi dovuti.

Restano a carico del contribuente la somma capitale e gli interessi iscritti a ruolo (aggio, diritti di notifica della cartella e delle spese esecutive eventualmente maturate).

 

Rottamazione ter cartelle esattoriali: come e quando pagare

Chi presenterà domanda di adesione alla rottamazione ter cartelle esattoriali ha facoltà di scegliere se pagare in un’unica soluzione oppure in un massimo di diciotto rate spalmate su cinque anni. Gli interessi dovuti sulla rateizzazione saranno ridotti dal 4,5% al 2% annuo.

Saranno quindi due le scadenze da ricordare nel corso del 2019, il 31 luglio e il 30 novembre, mentre a partire dal 2020 le scadenze saranno le seguenti: 28 febbraio, 31 maggio, 31 luglio, 30 novembre. Rottamazione ter cartelle esattoriali

Importanti novità sono state previste anche in caso di ritardi nel pagamento: mentre prima si decadeva anche in caso di pagamento entro un giorno dalla scadenza, con la terza definizione agevolata delle cartelle sono tollerati lievi ritardi.

In particolare, il contribuente ha a disposizione 5 giorni per mettersi in regola e continuare a beneficiare dei vantaggi della rottamazione ter.

 

Rottamazione ter cartelle esattoriali: come possiamo aiutarti

Hai bisogno di supporto per la rottamazione ter cartelle esattoriali? Rivolgiti a Unione dei Consumatori ed entra a far parte della nostra grande famiglia per far valere i tuoi diritti quotidianamente!

La nostra Associazione – specializzata nell’assistenza on line – ha già supportato tanti consumatori nell’ambito della rottamazione delle cartelle esattoriali.

Per avere dettagli sul tema o per ulteriori informazioni, invia un messaggio sul nostro form o  370 1220734 (solo Whatsapp).

Un nostro consulente ti ricontatterà in tempi brevi.

Se sei un nostro associato, contattaci al numero 091 6190601.