Al momento dell’imbarco, il passeggero affida i propri bagagli alla compagnia aerea per il trasporto nella stiva: cosa fare se non si ritrovano una volta arrivati a destinazione?

In caso di smarrimento o danneggiamento del bagaglio, il passeggero dovrà compilare un modulo, ovvero il Rapporto di smarrimento o danneggiamento bagaglio (P.I.R.- Property Irregularity Report) presso l’apposito ufficio, all’interno dell’area di riconsegna bagagli.

In base alla diversa tipologia di problema, si dovrà seguire una diversa procedura:

– se il bagaglio non viene ritrovato entro 21 giorni dall’apertura della pratica, si parlerà di smarrimento del bagaglio, quindi sarà possibile chiedere un risarcimento;

– se il bagaglio viene consegnato al suo proprietario entro 21 giorni, si parlerà di tardiva consegna e si potrà chiedere il rimborso delle spese relative all’acquisto di effetti personali per far fronte alla mancanza del proprio bagaglio;

– se il bagaglio viene restituito danneggiato, entro 7 giorni dalla consegna dello stesso, sarà possibile chiedere un risarcimento per i danni subiti.

In caso di smarrimento, danneggiamento, ritardata consegna del bagaglio, rivolgetevi alle sedi territoriali di Unione dei Consumatori per usufruire del servizio di consulenza.