Riportiamo il vademecum delle tabelle ministeriali, inerenti la valutazione dell’incidenza delle invalidita’ sulla reale capacita’ lavorativa

Acclarato che non esiste in atto una sorta di Elenco specifico delle Patologie che consentono l’accesso ai benefici della Legge 104/1992, ma la valutazione si fonda su Verifiche Sanitarie effettuate di volta in volta dalla preposta Commissione ASL, esiste per contro una apposita Tabella di Riferimento volta a valutare secondo parametri oggettivi la percentuale di riduzione dell’attitudine lavorativa.

A titolo di esempio, per quanto attiene le Patologie inerenti l’Apparato Digerente, la Stenosi Esofagea aggravata dalla disfagia costante prevede una percentuale indicativa di invalidità dal 71 all’80 %, la Cirrosi Epatica dal 61 all’80%, il Trapianto Epatico dal 61 al 100%, il Trapianto Intestinale dal 61 al 100%, le Patologie Infiammatorie Croniche dal 61 al 100%.

Le Patologie dell’Apparato Urinario oscillano dal 71 all’80% per l’Insufficienza Renale Cronica, dall’81 al 90% per l’Insufficienza Renale Terminale e dal 51 al 100% per il Trapianto Renale con complicanze.

Il Diabete Mellito va dal 61 al 90% e dal 91 al 100% con Complicanze.

Se ritieni che, a seguito di visita condotta dalla competente Commissione INPS, non ti sia stato riconosciuto quanto ti spetta, non esitare a contattarci.