A partire dal primo maggio si realizzerà la fusione di Telecom Italia in TIM, con un unico brand per la rete mobile, rete fissa e internet.

Tra le novità di tale fusione, le bollette non saranno più bimestrali, bensì mensili e il canone da 18,54 euro non comparirà più in bolletta.

La fusione, inoltre, comporterà la disattivazione di quasi tutti i piani tariffari Telecom che verranno convertiti nelle nuove offerte di Tim, così come Telecom sta provvedendo a informare i suoi clienti:

– coloro che al momento hanno un piano che non prevede la connessione internet, vedranno attivarsi in automatico l’offerta TUTTO VOCE al costo mensile di 29 euro, con chiamate illimitate verso fissi e mobili;

– coloro che al momento hanno anche la connessione internet ADSL, passeranno al piano tariffario TUTTO, al costo di 44,90 euro al mese.

Se le offerte proposte non corrispondessero alle proprie esigenze sarà possibile, fino al 31 maggio, recedere senza costi di disattivazione e cambiare operatore.

In caso contrario le nuove tariffe saranno attivate automaticamente.