Novità per le ricaricabili Tim, Wind e Vodafone: il consumatore pagherà tredici mensilità, anziché dodici.

Gli operatori telefonici hanno introdotto una novità nel pagamento del canone mensile delle nuove offerte ricaricabili: ogni 28 giorni anziché ogni 30.

Due giorni in meno al mese che moltiplicati per 12 mesi determinerà una mensilità in più annuale.

Inoltre per i clienti Tim, a partire dal 2 agosto, questa novità riguarderà non solo le nuove offerte, ma anche le vecchie.

Il gestore dovrebbe comunicare tale cambiamento con un sms a tutti i suoi clienti.

Attenzione: l’operatore ha l’obbligo di comunicare all’utenza entro trenta giorni dall’attivazione delle modifiche, così che questa, nel caso in cui voglia recedere dal contratto, abbia il tempo necessario di farlo senza pagare penali.