Recentemente sono sempre maggiori i casi di truffa gas avvenuti tra gli utenti e tanti sono stati anche gli allarmi lanciati a tutela di questi ultimi.

Le modalità più ricorrenti della truffa gas sono:

  • il cattivo funzionamento dei contatori

e l’acqusizione dei dati:

  • per telefono;
  • via e-mail;
  • presso il domicilio;

Vediamo, quindi, in cosa consistono le truffe di questo settore, come prevenire i rischi e quale procedura seguire se si è rimasti vittime di una truffa gas.

 

Truffa gas: quali tipi di truffe vi sono e in cosa consistono?

Una delle truffe del gas più ricorrenti riguarda il malfunzionamento dei contatori.

Tutti i contatori elettronici sono in grado di rilevare i consumi dei clienti in base alle fasce orarie, rese note e stabilite dall’Autorità e non dalle società di fornitura.

Quando qualcuno suona al citofono e chiede di poter prendere visione del contatore, al fine di aggiornare le fasce orarie, ha in realtà in mente un altro scopo: prendere il numero del contatore e i dati del cliente al fine di cambiare Gestore a sua insaputa.

Un’ulteriore truffa gas è quella telefonica, durante la quale l’ipotetico operatore chiede al consumatore di fornirgli o dettargli i propri dati, con la scusa di controlli di verifica o simili.

Vi è poi anche la truffa gas fatta via e-mail, che consiste nell’arrivo nella casella di posta elettronica del cliente di una richiesta di verifica per un errore o di un rimborso da effettuare.

All’email è di solito allegato un link con cui il cliente, una volta che vi avrà cliccato, verrà indirizzato a una pagina in cui gli sarà richiesto di fornire i propri dati.

 

Truffa gas: come evitare di rimanerne vittima

Quando si parla di truffa gas ci si riferisce spesso al cattivo funzionamento dei nuovi contatori, consistente in consumi mai erogati. È necessario che il cliente presti molta attenzione a diversi elementi che potrebbero rivelarsi veri e propri campanelli d’allarme.

Ecco alcune azioni che ti consigliamo di mettere in pratica in caso di truffa gas:

  • chiudi il gas ruotando la manopola gialla situata a sinistra del contatore;
  • accendi il contatore e segna le ultime 3 cifre che compaiono sul display;
  • dopo 20 minuti, riaccendi l’apparecchio e vedi se le 3 cifre sono cambiate. Se sono rimaste uguali è positivo, altrimenti contatta il tuo Gestore perché c’è il rischio che tu stia pagando più del dovuto.

Se la truffa gas avviene a domicilio, e dunque con il falso Operatore che si presenta nell’abitazione del consumatore e che chiede di poter entrare, è importante farsi mostrare il tesserino della ditta, che deve essere provvisto di alcuni dati fondamentali:

  • nome e cognome;
  • foto;
  • codice identificativo;
  • agenzia di appartenenza.

Attenzione ai tesserini falsi, stampati in maniera grossolana e che non riportano tutti i dati.

Mai pagare all’addetto in questione, nemmeno se la motivazione fornita dovesse essere quella di una bolletta arretrata o debiti di qualunque tipo.

Per quanto riguarda la truffa gas fatta per telefono, la prima cosa da fare è chiedere all’operatore il codice identificativo.

Dunque, farsi dettare il numero del tesserino telefonicamente e contattare la società fornitrice per fare le verifiche ed essere certi che quello fosse un loro operatore.

 

Cosa fare se sei rimasto vittima di una truffa gas

Se credi di essere rimasto vittima della di truffa gas del contatore, innanzitutto, va contattato il proprio fornitore al fine di fare una segnalazione, contestare il consumo e approfondire la verifica.

È possibile mandare una contestazione, o lettera di reclamo, con raccomandata A/R. Il fornitore deve rispondere entro 40 giorni dalla ricezione della lettera, restituendo l’importo qualora il cliente avesse già pagato, o ratificando la bolletta ammettendo l’errore.

Credi di essere rimasto vittima di una truffa gas?

Affidati a noi per far valere i tuoi diritti e ricevere davvero ciò che ti spetta per legge. I nostri esperti si prenderanno cura della tua situazione e provvederanno aiutarti per trovare la soluzione.

Per ricevere ulteriori informazioni, contattaci inviando un messaggio attraverso il nostro form di contatto o al numero 370 1220734 (solo WhatsApp).

Verrai ricontattato in breve tempo da un nostro consulente che ti dirà cosa è possibile fare.

Se sei un nostro associato, contattaci allo 091 6190601.