Un vizio di forma, inerente il lasso di tempo intercorrente dalla verifica, consente l’annullamento dell’accertamento

La Suprema Corte ha decretato, in una recente Sentenza, la nullità degli Accertamenti Fiscali qualora emessi prima dei 60 Giorni dal completamento della Verifica Fiscale.

Infatti il PVC, acronimo che significa Processo Verbale di Contestazione, essendo l’atto conclusivo delle Verifiche Fiscali presso la Sede del Contribuente, non è dal summenzionato Impugnabile, poichè l’eventuale Azione di Opposizione deve essere successiva all’accertamento. Ne consegue che, il provvedimento è invalidato dall’assenza del Requisito di Urgenza.