Vuoi richiedere un rimborso volo Alitalia per il disagio che hai subìto?

Se stato vittima di un ritardo all’arrivo di oltre le 3 ore, una cancellazione o un overbooking?

Sei nel posto giusto per ottenerlo!

Vediamo, quindi:

  • come effettuare la richiesta di rimborso volo Alitalia
  • quali sono i requisiti e cosa è previsto dalla normativa
  • come avvalerti del nostro supporto
  •  come ottenere l’eventuale risarcimento economico

 

 

Requisiti per la richiesta del rimborso volo Alitalia

Per poter richiedere il rimborso volo Alitalia è importante che vi siano i presupposti:

  • prenotazione di viaggio reale e confermata;
  • check-in effettuato nei tempi corretti o comunque entro il tempo limite ammesso;
  • biglietto acquistato presso i canali ufficiali di vendita;
  • eventuali imprevisti del passeggero comunicati alla Compagnia nei tempi e nei modi previsti dal regolamento.

I casi previsti dalla normativa Europea in cui potrai ottenere un rimborso volo Alitalia sono:

  • il ritardo prolungato del volo
  • il volo cancellato
  • l’overbooking /negato imbarco

Invece, le compensazioni pecuniarie (definite anche risarcimento o indennizzo) previste sono di:

  • 250 euro, per tratte aeree intracomunitarie e distanze pari o inferiori a 1500 km;
  • 400 euro, per tratte aeree intracomunitarie e extracomunitarie con distanze superiori a 1500 km;
  • 600 euro per tratte aeree intracomunitarie ed extracomunitarie e distanze superiori a 3500 km.

risarcimenti

Inoltre, se subisci un disservizio aereo, Alitalia deve garantirti un’adeguata assistenza, che prevede:

  • pasti e bevande;
  • la sistemazione in albergo, se necessari uno o più pernottamenti;
  • il trasferimento dall’aeroporto alla sistemazione in albergo e viceversa;
  • due chiamate telefoniche, messaggi via telex, fax o e-mail;

 

Volo cancellato

Alitalia, ti ha cancellato il volo? Innanzitutto oltre a fornirti assistenza, ti dovrà permettere di scegliere tra:

  • il rimborso biglietto Alitalia del prezzo del biglietto (per la parte del viaggio che non hai effettuato);
  • la riprotezione del volo, e quindi l’imbarco su un volo alternativo quanto prima possibile;
  • l’imbarco su un volo alternativo in data successiva.

In questo caso, la compensazione pecuniaria prevista dalla normativa va da 250 a 600 euro (in base alla tratta e alla distanza in km del volo).

Quest’ultima NON spetta, se:

  • la Compagnia aerea riesce a dimostrare che il tuo volo è stato cancellato per colpa “circostanze eccezionali” (che possono essere condizioni meteo sfavorevoli, scioperi, improvvise carenze nella sicurezza del volo);
  • sei stato informato in anticipo (di almeno due settimane) della cancellazione.

Può comunque può offrirti una proposta un’alternativa, a patto che la comunicazione, rispetto agli orari previsti di partenza e arrivo, avvenga:

  • da 7 a 14 giorni, garantendo che il nuovo volo non dovrà partire più di 2 ore prima dell’orario partenza programmato, e non dovrà arrivare più di 4 ore dopo l’arrivo previsto;
  • prima di 7 giorni, assicurando che il nuovo volo non dovrà partire più di 1 ora prima dell’orario partenza programmato, e non dovrà arrivare più di 2 ore dopo l’arrivo previsto.

Non si ha diritto ad alcuna compensazione o rimborso volo Alitalia in caso di epidemie, malattie sanitarie problemi non direttamente correlabili alla responsabilità di Alitalia.

 

Ritardo prolungato

Il ritardo del volo è la tipologia più frequente di disagio aereo. La normativa prevede che tu possa ottenere un compensazione pecuniaria se sei arrivato a destinazione con un ritardo pari o superiore a 3 ore.

Tale compensazione calcolata in base alla tratta – intracomunitaria o extracomunitaria – e alla distanza del volo varia da 250 a 600 euro.

Inoltre, se il ritardo è stato superiore alle 5 ore, puoi decidere se rinunciare al volo e avendo diritto ad ottenere il rimborso biglietto Alitalia, oltre alle spese per eventuali pasti, alberghi, spostamenti e la possibilità di effettuare due telefonate.

 

Oerbooking

Il negato imbarco avviene quando le prenotazioni sono superiori ai posti disponibili e il personale non consente l’imbarco del passeggero sull’aereo prenotato.

Nel caso un cui l’imbarco venisse negato puoi richiedere

  • il rimborso volo Alitalia riferito al prezzo del biglietto
  • l’imbarco su un volo alternativo, prima possibile;
  • l’imbarco su un volo alternativo, in una data diversa.

Spetta inoltre, come già specificato precedentemento anche la compensazione pecuniaria che varia da 250 a 600 euro.

Se l’imbarco venisse negato a causa di mancanza di documenti, contenuto bagagli, malattie, non vi è alcun diritto di richiesta rimborso.

 

Come ti possiamo aiutare

Se desideri richiedere e ottenere il tuo rimborso volo Alitalia potrai avvalerti del supporto dei nostri esperti che potranno valutare il tuo caso.

Qualora la valutazione risultasse positiva, potrai ottenere il 100% del costo del biglietto e del risarcimento economico grazie alla nostra assistenza gratuita*

Entra a far parte della nostra famiglia e diventa un consumatore consapevole.

Dovrai soltanto scaricare uno dei moduli di:

Compilalo e invialo su rimborsovoloaereo@unionedeiconsumatori.it.

Allega tutta documentazione in tuo possesso (prenotazione, carta d’imbarco, carta d’identità di tutti i passeggeri, ricevute di eventuali spese sostenute) e comunicaci tutte le informazioni ritieni possano esserci utile per farti ottenere il rimborso.

Riceverai da parte di un nostro consulente una valutazione gratuita del tuo caso.

 

Per maggiori informazioni:contattaci!

*assistenza gratuita riservata esclusivamente ai nostri associati