Nell’ambito della giurisprudenza, sentiamo parlare con una certa frequenza di cessione del credito ma siamo spesso poco informati su questa fattispecie e sulle relative conseguenze.

Vediamo, di seguito, cos’è, chi sono i soggetti implicati, quali sono le diverse tipologie e com’è opportuno muoversi nei casi in cui si verifichino problemi tra gli interessati.

 

Cos’è la cessione del credito

 La cessione del credito è un accordo con cui il creditore trasferisce ad altro soggetto il suo credito. La cedibilità dei crediti è disciplinata dall’art. 1260 del Codice civile, in base al quale il creditore può trasferire – anche senza il consenso del debitore – a titolo oneroso o gratuito il suo credito.

Affinché la cessione del credito sia giuridicamente valida, il credito non deve avere carattere strettamente personale o il trasferimento non deve essere vietato dalla legge.

Non ci sono particolari limitazioni al trasferimento di un credito, è sufficiente che il cedente sia effettivamente titolare del diritto che intende trasferire.

Non esistono, inoltre, particolari formalità o requisiti di forma: basta che la cessione del credito sia notificata al debitore per renderlo al corrente dell’avvenuto trasferimento.

 

Cessione del credito pro soluto e pro solvendo: quando rilevano

La cessione è detta pro soluto quando il cedente non deve rispondere dell’eventuale inadempienza (solvibilità) del debitore, ma semplicemente garantisce l’esistenza del credito.

Nella cessione del credito pro soluto, quando viene confermata l’esistenza del credito e la mancanza di cause di nullità, annullabilità o altri vizi che possano far venir meno il credito, il cedente perde completamente la titolarità del diritto ed ogni responsabilità annessa.

La cessione del credito pro solvendo rileva, invece, quando il cedente garantisce non solo l’esistenza del credito, ma anche la solvenza del debitore.

In tal caso, se il debitore non paga, il creditore cedente dovrà corrispondere al cessionario gli interessi, rimborsare le spese della cessione e quelle che costui abbia sopportato per escutere il debitore, e risarcire l’eventuale danno.

 

Cessione del credito: cosa possiamo fare per te

Hai avuto problemi con la cessione del credito e non sai che fare?

Rivolgiti a Unione dei Consumatori ed entra a far parte della nostra grande famiglia per far valere i tuoi diritti quotidianamente! Sempre al servizio del cittadino, la nostra Associazione annovera tra i principali obiettivi la difesa dei diritti dei consumatori che – nel caso specifico – supporta attraverso una valutazione celere della documentazione in tuo possesso.

Per avere dettagli sul tema o per ulteriori informazioni, invia un messaggio sul nostro form o, se preferisci, contattaci ai numeri 091 6190601 e 370 1220734 (solo Whatsapp).

Un nostro consulente di ricontatterà in tempi brevi.