Hai subìto un disservizio Infostrada?

Sono tanti gli utenti che – dopo aver riscontrato evidenti disagi per un disservizio Infostrada – ci hanno inviato le loro segnalazioni.

Queste, in genere, riguardano:

Scopriamo insieme qual è l’iter da seguire per poter richiedere un indennizzo economico e come ottenerlo grazie al nostro intervento.

disservizio Infostrada

Disservizio Infostrada: le tempistiche

Di norma, un problema per disservizio Infostrada può essere risolto nel giro di qualche giorno ma può capitare, nei casi più gravi, che possano essere superati anche i 3-5 giorni.

Addirittura, il disservizio Infostrada può persistere oltre la data di conclusione dell’intervento prevista dall’Operatore. È in questo caso che è compito del Gestore fornire tutte le informazioni relative alla risoluzione del problema, compreso il tempo massimo entro cui i problemi Infostrada saranno risolti.

Purtroppo, anche se l’Operatore è obbligato ad intervenire, non va sempre così.

Capita spesso, infatti, che in caso di disservizio Infostrada l’Operatore telefonico non sia in grado di fornire risposte adeguate e trasparenti.

Il Consumatore viene così costretto a vivere in uno stato di abbandono che risulta determinante nella scelta di un’eventuale disdetta dell’abbonamento.

disservizio Infostrada

Disservizio Infostrada: come disdire l’abbonamento

Sono diversi i motivi per cui il Consumatore sceglie di disdire il contratto con il proprio Operatore telefonico.

Quello più frequente, che rappresenta anche la condizione di massima gravità, è quello dettato da disservizio Infostrada, causato cioè da un inadempimento contrattuale da parte del Gestore.

Se, in generale, sei stufo dei problemi causati dal tuo Gestore, sappi che puoi liberarti del vincolo contrattuale scegliendone un altro oppure, ancora, disfacendo del tutto la linea fissa per poi utilizzare il cellulare a tempo pieno.

È possibile richiedere la disdetta nel caso in cui il Gestore non rispetti le condizioni contrattuali o nel caso in cui il disservizio Infostrada non sia stato risolto.

Questo avviene, soprattutto, nei casi in cui la linea telefonica non funziona o quando la connessione Internet è assente o ad intermittenza.

Ricorda però che, qualsiasi sia il motivo della tua scelta, è importante inviare la propria disdetta con almeno 30 giorni di anticipo rispetto al momento in cui vuoi che il tuo contratto si risolva.

La via più celere per disdire l’abbonamento, anche a seguito di disservizio Infostrada, è di presentare la richiesta in forma scritta. Anche nel caso in cui volessi far pervenire la tua volontà di risoluzione del contratto è opportuno presentare reclamo scritto.

Se, nonostante le dovute richieste, il silenzio dell’Operatore dovesse persistere, puoi affidarti all’esperienza dei nostri esperti del settore telefonia.

disservizio Infostrada

Disservizio Infostrada: richiedi il nostro aiuto

Hai subìto un disservizio Infostrada vuoi ottenere ciò che meriti per i disagi e i danni che hai subìto?

Puoi rivolgerti a noi per far valere i tuoi diritti e ottenere il risarcimento economico che ti spetta per legge.

Segui queste semplici indicazioni:

  • Compilalo in tutte le sue parti, inserendo data e firma;
  • Scansionalo e invialo al tuo Gestore, scegliendo una delle modalità indicate all’interno del modulo;
  • Invia una copia del reclamo, unitamente alla prova della ricevuta di invio, anche a noi su: telecomunicazioni@unionedeiconsumatori.it.

Per ulteriori informazioni, invia un messaggio attraverso il nostro form di contatto o il  370 1220734 (solo Whatsapp). Un nostro consulente analizzerà la tua segnalazione e ti ricontatterà in breve tempo per comunicarti cosa è possibile fare.

Se sei un nostro associato, puoi contattarci allo 091 6190601.