La spedizione di un pacco con Poste Italiane, in base al servizio scelto, prevede come garanzie sui servizi stessi, un rimborso per pacchi arrivati in ritardo .

Una tra queste garanzie, è il rimborso relativo al pacco arrivato a destinazione in ritardo, rispetto al tempo per cui si è pagato il servizio.

Per potere usufruire di tale rimborso, quando si spedisce qualsiasi oggetto, bisogna ricordare di conservare la ricevuta dell’avvenuta spedizione, fino a quando non si sarà certi che il destinatario ha effettivamente ricevuto il pacco; senza la ricevuta non sarà possibile infatti effettuare un reclamo e chiedere un risarcimento.

In particolare, per accedere al rimborso per pacchi arrivati in ritardo, la tempistica prevista per il reclamo è di 30 gg per il Paccocelere1, e di tre mesi per il Paccocelere3,  dalla data di spedizione.

Nel caso del servizio di spedizione relativo a:

  • Paccocelere1, se la consegna del pacco non avviene entro il giorno successivo alla spedizione, e non supera i 5 gg, si può richiedere il rimborso delle spese del pacco nella misura del 150% dell’importo della spedizione, iva esclusa. Se il ritardo supera, invece, i cinque giorni il rimborso ammonta a 50,00 euro;
  • Paccocelere3, qualora il ritardo non superi i 17 giorni, il risarcimento è pari al 150% del costo della spedizione, iva esclusa, mentre se il ritardo è superiore ai 17 giorni, il risarcimento è di 50,00 euro.

Se il ritardo non è più di un solo giorno, si ha diritto anche a un indennizzo di 25,82 euro.

Con la ricevuta del pacco stesso, si compila un modulo riguardante la richiesta di rimborso per mancata consegna entro il tempo previsto. Il reclamo si può presentare dal giorno lavorativo successivo al termine previsto per il recapito (che varia a seconda del prodotto postale scelto) e come già specificato sopra per Paccocelere3, non oltre i tre mesi dalla data di spedizione.

Il risarcimento verrà corrisposto solo nel caso in cui il ritardo riguardi il primo tentativo di consegna del pacco e non anche nel caso in cui il ritardo derivi dall’assenza del destinatario.

Il cliente dovrebbe ricevere l’esito entro 40 giorni lavorativi. Ma non sempre succede.

Se, dopo aver presentato un reclamo non si ha avuto risposta o quest’ultima non è stata soddisfacente, si può ricorrere alla conciliazione per accedere al rimborso per pacchi arrivati in ritardo.

Contattaci per aver maggiori informazioni al n. 091 6190601 – 091 9767830 – 091 8439038 – cell. 370 1220734 (anche whatsapp) oppure invia un messaggio sul nostro form di contatto