Nell’ambito dei diffusi disservizi che riguardano il settore delle Telecomunicazioni e delle conseguenti controversie, uno spazio a parte va dedicato al reclamo.

 

 

Reclami telefonia: la forma scritta

Tutti noi singoli utenti siamo vittime di continui disservizi telefonici e – se ti trovi a leggere questa pagina – anche tu, probabilmente, fai parte di questa folta schiera.

Anzitutto, è utile sapere che a compensazione della nostra posizione di “debolezza” contro i colossi della Telefonia siamo tutelati nei nostri diritti dalla Carta dei Servizi che ogni Operatore è obbligato a stilare.

Ciò premesso, nel caso in cui il nostro Operatore non dovesse far fronte agli impegni extra-contrattuali che ha sottoscritto nella stessa, possiamo ricorrere presso l’Authority di competenza – l’Agcom e per essa a livello regionale i Co.Re.Com – per vedere riconosciuti i nostri diritti, troppo spesso negati.

Quest’ultimi – che sostanzialmente si possono raggruppare nella richiesta di risoluzione veloce del problema in atto e nel riconoscimento di un indennizzo economico per i disagi subiti – passano necessariamente dall’apertura di un reclamo ufficiale al Gestore.

Ecco perché è importante reclamare in modo efficace!

In questo contesto, il reclamo in forma scritta è la formula che noi consigliamo sempre perché – rispetto alla mail ordinaria o alla telefonata al call center, senza la nota riferita all’operatore con il quale abbiamo parlato oppure senza il ticket di apertura pratica – da prova certa dell’avvenuta comunicazione e ricezione.

Da questa breve analisi ne scaturisce che, come anticipato sopra, effettuare il reclamo nel modo corretto è garanzia di risultato certo in termini di risoluzione del problema e di indennizzo economico per i disagi subiti.

 

Reclami telefonia: modalità di invio

Per inviare il reclamo, esistono generalmente tre soluzioni valide ed alternative:

  1. la Raccomandata A/R;
  2. il Fax;
  3. la Pec.

Analizziamone velocemente pro e contro:

  • La prima soluzione presenta costi elevati e ci costringe a lunghe code presso gli sportelli postali;
  • La seconda e la terza, invece, a parità di valore legale della raccomandata A/R, sono da preferire in quanto si rivelano poco costose e – al contempo – più versatili e semplici da utilizzare.

 

Il nostro servizio gratuito di invio Fax e Pec

Per i motivi (e le necessità giuridiche) di cui abbiamo parlato, Unione dei Consumatori  mette a disposizione degli associati il servizio gratuito di invio Fax e Pec.

Grazie a questa opportunità, invieremo per tuo conto il reclamo al Gestore e te ne faremo avere copia.

N.B.: Il servizio è soggetto a valutazione nei confronti chi voglia abusare dello stesso e/o voglia utilizzarlo in modo improprio.

 

Come usufruire del servizio

  1. Scarica uno dei modelli di reclamo che trovi sul nostro sito, alla sezione modulistica reclami;
  2. Compilalo in ogni suo campo;
  3. Apponi luogo, data e firma;
  4. Allega la scansione della carta d’identità (e/o di ogni altro documento ritenuto utile);
  5. Inviaci il tutto su telecomunicazioni@unionedeiconsumatori.it

A ricezione avvenuta, provvederemo, tempestivamente a:

  • trasmettere / inviare il tuo reclamo via Fax o per Pec;
  • valutare gratuitamente il problema che lamenti;
  • ricontattarti per offrirti il nostro servizio di assistenza senza costi vivi a tuo carico!
[Total: 421 Average: 4.8]