Se la tua linea Adsl è guasta, malfunzionante o stai subendo un disservizio Tim Telecom per problemi alla rete telefonica, questo articolo fa ala caso tuo.

 

Il disservizio Tim – Telecom da problemi alla rete

È già capitato a tanti consumatori di restare per giorni e giorni con problemi rete Tim Telecom e dover attendere risposte – mai arrivate o poco trasparenti – da parte del Gestore telefonico.

Sono tanti gli utenti che, avendo subito disagi, si affidano a Unione dei Consumatori per tutelare i propri diritti ed ottenere un indennizzo. Difatti, poco importa che si abbia una linea fissa o una linea mobile: il disservizio Tim – Telecom può riguardare sia chi prova ad accedere a Internet da PC sia chi tenta dal proprio smartphone.

Analizziamone qualcuno dei problemi rete TimTelecom frequenti e vediamo, passo per passo, com’è opportuno muoversi in queste occasioni.

 

Disservizio Tim – Telecom: cosa fare

Ancor prima di aprire la pratica di reclamo per disservizio Tim – Telecom, nel caso in cui il guasto riguardi la linea fissa, il Gestore invita i propri utenti (siano essi privati che business) a verificare l’impianto telefonico come segue:

  • Disconnettere fisicamente da tutte le prese presenti in casa gli apparati collegati all’impianto telefonico, così da lasciare ogni presa libera;
  • Procurarsi un altro telefono fisso che non sia cordless e collegarlo alla presa principale dell’impianto, ossia quella che arriva in casa dall’esterno.
  • Se il modem cerca di collegarsi alla rete ma la connessione fallisce, assicurarsi che non siano presenti prolunghe telefoniche o un numero eccessivo di prese derivate. Queste, infatti, potrebbero contribuire a deteriorare la qualità della linea telefonica.

 

Reclamare un disservizio Tim – Telecom:

Qualunque siano i problemi rete Tim – Telecom, quando ci è capitato di restare a secco di linea – sia telefonica che Internet – la prima azione che viene spontanea è quella di telefonare al call center per segnalare il guasto o malfunzionamento.

Spesso, accade però che l’addetto attribuisca il disservizio Tim – Telecom a un eventuale danno al pc, alle prese telefoniche, al modem o ai filtri. Oppure – come ci dicono – il mancato allineamento è dovuto a un guasto in centrale.

Nel caso in cui – dopo aver effettuato il test – il problema persista, l’inconveniente dipenderà sicuramente da un problema sulla linea telefonica e non dalla connessione ad Internet.

A questo punto, è assolutamente necessario lamentare il disservizio Tim – Telecom, inviando un reclamo scritto all’Operatore.

 

Disservizio Tim – Telecom: le casistiche più frequenti

Nell’ampio panorama del disservizio Tim – Telecom, sempre in agguato, vi invitiamo a leggere i seguenti specifici articoli che trattano di casistiche gravi e frequenti:

L’amara conclusione, purtroppo, è che il consumatore / utente che decide di reclamare per il disservizio Tim – Telecom che ha subìto fa davvero fatica a far sentire la propria voce perché – troppo spesso – questa voce, da sola, non è sufficiente per ottenere le tutele previste.

 

Recedere senza costi, a seguito di disservizio Tim – Telecom

Premesso che recedere da un contratto stipulato, comporta legittimamente il pagamento di penali per il cliente, eccezione importante a tale regola costituisce il caso di recesso o di cambio Operatore per un disservizio in atto. Tale possibilità – valida per tutti e quindi applicabile al nostro specifico disservizio Tim – Telecom – è prevista dalla normativa di tutela. Questa, consente all’utente di fuoriuscire dal contratto senza incorrere in costi e svincolandosi al contempo da ogni impegno collaterale assunto.

Altra fattispecie importante – assimilabile per gli effetti prodotti – che vale la pena di citare in questo conthe esto è quella relativa ai contratti sottoscritti on-line, quindi fuori dai locali commerciali.

Anche in questo caso, infatti, i clienti privati (ma non i professionisti o le imprese) che dovessero avere subìto un disservizio Tim – Telecom hanno anche la possibilità di recedere entro 14 giorni dall’attivazione, senza pagare alcuna penalità.

Ciò, grazie alla legge Bersani del 2007, che consente ai privati – che aderiscono a distanza a contratti telefonici – di poter recedere dall’accordo sottoscritto con tale modalità.

In tal caso, va comunque dato un preavviso di 30 giorni e la disdetta produrrà i suoi effetti entro 15 giorni; tempistica dopo la quale il consumatore è libero di passare ad un nuovo Operatore.

Sono tutt’altro che frequenti, purtroppo, i casi in cui l’utente riesce da solo a far valere i propri diritti senza ulteriori problemi. Per questo motivo – nei frequenti casi di disservizio Tim – Telecom – in molti scelgono di affidarsi a professionisti nel settore della telefonia, così da far valere la propria voce.

 

Disservizio Tim – Telecom: fai sentire la tua voce

Grazie all’intervento di Unione dei Consumatori – che ti fornisce assistenza celere, concreta e a costo zero – otterrai giustizia e un risarcimento economico per il danno subìto a causa del disservizio Tim Telecom.

Per usufruire dei nostri servizi, segui queste semplici istruzioni:

Per ulteriori informazioni contattaci ai numeri 091 6190601 – 370 1220734 (anche whatsapp).

In alternativa, invia un messaggio sul nostro form. Un nostro consulente analizzerà i problemi rete Tim – Telecom che lamenti e ti ricontatterà in breve tempo!