Introduzione

Contrarre una delle infezioni ospedaliere in circolazione è molto comune, ma spesso sono difficili da riconoscere.

Non tutti sanno che le infezioni contratte in ospedale danno diritto a ottenere un risarcimento per i danni subiti.

Se non sai cosa fare Unione dei Consumatori può aiutarti!

Il nostro team di esperti valuterà il tuo caso e sarà al tuo fianco per far valere i tuoi diritti!

CONTATTACI SUBITO

INDICE

Chi è più colpito dalle infezioni contratte in ospedale

Le infezioni ospedaliere sono dovute a complicanze sopravvenute in ambiente ospedaliero o sanitario durante il ricovero del paziente.

Chiunque può contrarre l’infezione, ma la trasmissione dei batteri ospedalieri coinvolge più facilmente i pazienti in età avanzata, quelli che hanno subito interventi chirurgici o con un sistema immunitario già indebolito da gravi malattie e patologie.

Inoltre, ulteriori fattori che possono aumentare il rischio di contrarre infezioni in ospedale sono rappresentati dalla lunga durata del ricovero del paziente, dal suo stato di denutrizione e dall’utilizzo di strumentazioni invasive.

 

Lo sapevi che…

Diverse infezioni ospedaliere, anche letali, sono provocate dalla resistenza dei batteri agli antibiotici.

L’uso inappropriato e prolungato di antibiotici, infatti, rende alcuni batteri ospedalieri più aggressivi e resistenti.

Se hai subito un caso di questo tipo e vuoi ottenere un risarcimento per infezioni ospedaliere, contattaci subito e i nostri esperti ti assisteranno!

 

Segnalaci il problema!

 

Quali sono le più comuni infezioni ospedaliere

Le infezioni ospedaliere più frequenti sono quelle riguardanti:

  • il tratto urinario
  • le ferite chirurgiche
  • l’apparato respiratorio
  • l’accesso venoso (in caso di terapia endovena)

L’infezione ospedaliera di solito è provocata dalla tipologia del trattamento medico utilizzato per la cura del paziente.

In caso di malattie respiratorie, ad esempio, l’uso di macchinari necessari per la respirazione artificiale potrebbe far insorgere un’infezione delle vie respiratorie.

Così come l’utilizzo dell’ago per la cura endovena può comportare l’insorgere dell’infezione.

 

Ricorda

Oggi l’infezione nosocomiale più diffusa è quella del tratto urinario causata dall’utilizzo del catetere vescicale e che costituisce quasi il 40% di tutte le infezioni ospedaliere

 

Come chiedere il risarcimento per infezioni ospedaliere

Il procedimento per ottenere il risarcimento dei danni causati da un’infezione ospedaliera è molto complesso, lungo e articolato.

Prima di tutto, bisognerà essere certi che l’infezione sia stata provocata da un batterio ospedaliero e che derivi da un inadempimento della struttura sanitaria.

Inoltre, non tutte le infezioni ospedaliere danno il diritto al risarcimento danni.

È necessario richiedere l’assistenza di avvocati ed esperti in materia risarcitoria. In questo modo sarà possibile accertata la responsabilità medico-sanitaria, e ottenere il risarcimento dei danni subiti dal paziente e dai suoi familiari.

Per questo è sempre consigliato affidarsi all’esperienza di un team di professionisti come quello di Unione dei Consumatori.