Inviare la Vodafone Pec è una delle modalità previste nella Carta dei Servizi per reclamare un problema o disdire un contratto.

Inoltre, avendo un valore legale, l’Operatore è obbligato a riconoscere per legge la tua lamentela.

Se ti trovi qui perchè stai subendo un disservizio, noi di Unione dei Consumatori possiamo aiutarti!

Ti indicheremo come inviare una Pec a Vodafone in maniera corretta, valuteremo le cause del problema e ti aiuteremo gratuitamente a risolverlo.

INVIACI LA TUA SEGNALAZIONE

INDICE

I disservizi per cui inviare una Pec Vodafone

I motivi per cui è necessario inviare Pec a Vodafone, sono molteplici.

Da un lato la comunicazione via PEC permette all’utente di segnalare il disagio in atto e costringe Vodafone a risolverlo nei tempi stabiliti dalla carta dei servizi.

Dall’altro, se l’Operatore non rispetta obblighi e standard qualitativi promessi da contratto, è tenuto a risarcire economicamente il consumatore.

Ecco perché, conoscere tutte le modalità valide per reclamare un problema o fare una disdetta, può esserti davvero utile.

Di seguito alcuni dei disservizi più frequenti che vengono segnalati dagli utenti tramite Pec Vodafone:

Inoltre, scegliere di inviare Pec Vodafone, può dare un valore legale alla richiesta di disdetta del contratto.

 

Vodafone Pec

Posso inviare una Pec Vodafone per disdire il contratto?

Nonostante la Carta dei Servizi non annoveri questa modalità tra le varie possibilità, la risposta è sì.

Inviare una Pec Vodafone ha a tutti gli effetti un valore legale, per tale motivo, il Gestore è obbligato ad accettarla.

Se però Vodafone contesta tale azione o a causa della disdetta (per giusta causa) ti applica delle penali, contattaci subito e ti aiuteremo gratuitamente!

Segnalaci il tuo problema!

 

Perché reclamare in forma scritta

Premesso che reclamare è necessario perché obbliga il Gestore ad intervenire per risolvere il problema, bisogna però prestare molta attenzione alle modalità previste.

Di solito la prima cosa che si fa erroneamente, è quella di:

  • chiamare il call center ai numeri 190 (privati), 193 (Vodafone Exclusive) o 42323 (Vodafone business), senza segnare il codice operatore, la data e l’orario della chiamata
  • inviare un messaggio nell’area clienti, sull’App mobile o sulle pagine social (Facebook e Twitter), dimenticando di conservare gli screenshot delle conversazioni

Inoltre, è bene formalizzare la segnalazione, inviando, anche in un secondo momento, una Pec Vodafone, che vada a confermare ciò che si è già specificato telefonicamente o via messaggio.

Ecco perchè, noi di Unione di Consumatori ti consigliamo, sempre, di reclamare in forma scritta in quanto:

  • si rivela estremamente importante in una eventuale fase di controversia
  • permette di ricostruire dettagliatamente i fatti avvenuti
  • riunisce in un unico documento anche le segnalazioni fatte nel tempo (telefonate, invio di sms, apertura di un ticket su Fb o nell’area clienti)
  • garantisce una data certa di invio e ricezione della comunicazione

In questo contesto, inviare un reclamo scritto a mezzo Pec all’indirizzo posta certificata Vodafone è particolarmente importante.