ConciliaWeb come funziona: finalmente, dopo un inizio zoppicante, è a pieno regime.

Il sistema AGCOM è stato pensato per consentire la procedura di conciliazione online, risparmiando al consumatore spostamenti dal proprio domicilio o luogo di lavoro. In questo modo, l’utente può avviare la contestazione direttamente dal proprio PC o smartphone.

Fin qui, la teoria.

Nella pratica, l’accesso alla piattaforma di conciliazione via web, però, non è poi così semplificato, celere e alla portata di tutti.

Ecco perché abbiamo realizzato una guida a ConciliaWeb, di cui questo l’articolo ne rappresenta solo l’introduzione. Con gli altri scoprirai invece:

 

 

ConciliaWeb come funziona

La piattaforma proposta dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni serve a velocizzare i passaggi che portano alla risoluzione del contenzioso, a tutto beneficio dell’utente.

Ma, all’atto pratico, quanti sono i consumatori in grado di utilizzare il servizio avendo le conoscenze richieste a un professionista del campo? In poche parole, benché teoricamente più semplice, la conciliazione online richiede in ogni caso al consumatore una

  • praticità non indifferente a livello telematico
  • piena consapevolezza delle norme e dei diritti che lo riguardano.

Il funzionamento di ConciliaWeb, infatti, richiedendo una serie di passaggi che si rifanno a una materia complessa, risulta spesso confuso e sono numerosi gli errori in cui l’utente inesperto può incappare.

È importante, ad esempio, non inviare la documentazione per mail, fax o raccomandata, ma caricare tutto il materiale necessario direttamente sulla piattaforma.

Sembra banale, ma come Associazione di Consumatori riceviamo quotidianamente numerose richieste d’aiuto da parte di utenti che per tale ragione – solo per fare un esempio – si sono visti respingere l’istanza dal Co.Re.Com (in attuazione della nuova normativa).

I Comitati Regionali tendono ad essere piuttosto severi rispetto alla forma delle richieste presentate, anche perché il loro carico di lavoro cresce man mano che ConciliaWeb diventa più popolare.

Già adesso un contenzioso può durare – nonostante le promesse di celerità – in 6 mesi e più.

Con non poche difficoltà, quindi, il consumatore deve risolvere tutti gli aspetti critici della nuova impostazione, anche senza competenza e formazione tecnica.

Questa attività (che a queste condizioni sembra quasi un’avventura!) può costare cara all’utente ignaro dei propri diritti e della reale misura del risarcimento economico che gli spetta.

Ecco perché potrà tornarti utile rivolgerti a Unione dei Consumatori: potremo darti maggiori informazioni su come funziona Conciliaweb, oppure fornirti una consulenza specifica sul tuo caso e gli indennizzi da richiedere.

 

Conciliaweb: procedura e funzionamento

L’avvio della procedura di conciliazione sulla piattaforma ConciliaWeb prevede, innanzitutto, la creazione di un account. Volendo, si può fare anche con le credenziali di accesso al Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), ma i nostri esperti ne sconsigliano l’utilizzo.
Una volta confermato l’account, bisogna inserire i propri dati personali, il Gestore telefonico, le memorie e la richiesta di risarcimento. Arriverà nella tua casella di posta una mail con il numero di protocollo relativo al deposito della tua istanza. A questo punto bisogna assicurarsi di seguire costantemente il fascicolo elettronico sul proprio caso, in modo da poter integrarlo prontamente nel caso spuntino richieste da parte del Co.Re.Com.

Qui devi anche prestare particolare attenzione alla comunicazione fra le parti, che può avvenire sia via email che via sms. Le comunicazioni possono riguardare:

  • la designazione del conciliatore,
  • la data dell’udienza,
  • eventuali richieste di fornire ulteriori documenti,
  • rinvii delle udienze (capita!),
  • rilascio del verbale, che può essere positivo o negativo.

 

Cosa possiamo fare per te

Procedendo nella tradizione dell’informazione, consulenza ed assistenza all’utente, continuiamo a seguire tutti i consumatori in difficoltà, in quanto da un lato privi della piena praticità con il web e dall’altro bisognosi di aiuto nelle pratiche di contenzioso.

In particolare ti aiuteremo a

  • identificare il tipo di disagio subìto;
  • quantificare l’indennizzo dovuto in relazione all’esatto periodo del problema;
  • avviare la procedura di conciliazione con la necessaria documentazione.

Contattaci attraverso uno dei nostri canali:

  • Telefono fisso: 091 6190601
  • Chat
  • Barra di contatto in cima a questa pagina
  • Form di contatto
  • Whatsapp: 370 1220734.

 

Riassumendo: come funziona ConciliaWeb

Come abbiamo potuto vedere, nonostante i buoni propositi il funzionamento di ConciliaWeb presenta ancora oggi alcune criticità che complicano l’iter di conciliazione.

Dopo la registrazione sulla piattaforma con i propri dati personali, bisogna indicare il Gestore con il quale si intende avviare la controversia. Per riceve il numero di protocollo bisogna depositare la propria richiesta di risarcimento, caricando le memorie e la documentazione necessaria.

A quel punto bisogna monitorare costantemente la propria pratica per eventuali richieste da parte del Corecom.

A complicare l’iter, nel caso tu abbia dubbi o difficoltà su come funziona ConciliaWeb, devi necessariamente aspettare la risposta di un operatore o di una mail da parte dell’Agcom. In certi casi, viste le rigide scadenze, ciò può risultare in un problema di non poco conto.

Se l’articolo ConciliaWeb come funziona ti è stato utile, lascia un commento qui in basso.