Cosa sono i servizi a pagamento non richiesti in bolletta?

I servizi a pagamento non richiesti, fin troppo spesso, sono servizi attivati a insaputa del consumatore. Capita ormai quasi quotidianamente, infatti, di navigare con il proprio smartphone e di ritrovarsi a cliccare involontariamente o per errore su taluni banner pubblicitari e vedersi arrivare – pochi secondi dopo aver effettuato il click – un sms che ci informa dell’avvenuta attivazione di un servizio a pagamento.

Abbonamenti attivati tramite sms

Va da sè che, nel nostro caso, di “gesto involontario” o di “errore” c’è davvero poco, tant’è che – senza tanti giri di parole – sarebbe più corretto parlare esplicitamente di truffa.

Ad ogni modo, un primo rimedio per evitare di avere ulteriori problemi con i servizi a pagamento non richiesti, via sms o mms, è costituito dalla possibilità di richiedere al nostro Gestore l’attivazione del barring sms, un servizio che blocca gli sms a pagamento in decade 4x (in particolare 43, 44, 46, 47, 48 e 49) come oroscopo, chat, ricette e altri servizi vari.

Il modulo di reclamo per chiedere il rimborso sui servizi in abbonamento non richiesti

È boom di segnalazioni – dice Manlio Arnone, Presidente di Unione dei Consumatori – nell’ultimo mese sono stati centinaia gli utenti che si sono rivolti ai nostri sportelli o hanno chiamato i nostri uffici lamentando di aver ricevuto fatturazioni telefoniche erronee con servizi mai richiesti o, peggio ancora, non sono stati informati di aver superato la soglia contrattuale predeterminata”.

Per richiedere il rimborso del maltolto, oltre il dovuto indennizzo economico per servizi in abbonamento non richiesti,  è necessario anzitutto formalizzare all’Operatore le proprie rimostranze a mezzo di un reclamo scritto* scaricabile gratuitamente all’apposito indirizzo https://www.unionedeiconsumatori.it/modulistica-reclami

Trasmetti, secondo le modalità indicate, il suddetto reclamo al Gestore e – se desideri avere il supporto dell’Associazione – inviacene copia (con evidenza di invio) su servizinonrichiesti@unionedeiconsumatori.it.

Un nostro consulente – che ti ricontatterà in tempi brevi – ti indicherà le nostre modalità di assistenza a costo zero che ti consentiranno di recuperare le somme indebitamente sottratte ed  ottenere – ove possibile – l’indennizzo economico previsto per legge!

Cos’altro ti può servire sapere

Analogamente al caso trattato in questo articolo,  nel campo delle Telecomunicazioni esiste a tutela degli utenti/ clienti, residenziali, professionisti e/o aziende, una precisa normativa di riferimento che prevede, a fronte di abusi o disservizi telefonici a vario titolo, un Indennizzo – c.d.risarcimento economico  – a ristoro dei disagi/danni subiti.

Pertanto – oltre ai servizi a pagamento non richiesti, dei quali ci siamo occupati in questo articolo – fanno parte dei disservizi telefonici tutelati e indennizabili, i seguenti:

Pertanto, se sei incappato in una delle superiori casistiche o desideri ricevere qualsiasi uleriore informazione, inviaci un messaggio sul nostro form dei contatti o telefona ai numeri 091 6190601 – 370 1220734 (anche whatsapp)

* Ti consigliamo vivamente di leggere l’articolo relativo all’importanza del reclamo scritto.