Cosa sono i servizi a pagamento non richiesti in bolletta?

I servizi a pagamento non richiesti, spesso sono attivati a insaputa del consumatore. Può capitare infatti di navigare con il proprio smartphone e di ritrovarsi a cliccare involontariamente o per errore su alcuni banner pubblicitari. Pochi secondi dopo aver effettuato il click solitamente arriva un sms che informa l’utente dell’avvenuta attivazione di un servizio a pagamento.

Abbonamenti attivati tramite sms

Per evitare di avere problemi con i servizi a pagamento non richiesti via sms o mms è possibile richiedere l’attivazione del barring sms: un servizio che blocca gli sms come i servizi di sms premium, cioè i messaggi a pagamento in decade 4x (in particolare 43, 44, 46, 47, 48 e 49) come oroscopo, chat, ricette e servizi vari. La procedura è diversa in funzione dell’operatore, ma basterà contattare il proprio operatore telefonicamente e chiedere immediatamente il blocco preventivo di tutti i servizi sovrapprezzo.

 

Il modulo di reclamo per chiedere il rimborso sui servizi in abbonamento non richiesti

È boom di segnalazioni – ha detto Manlio Arnone presidente dell’Unione dei Consumatori – nell’ultimo mese sono stati centinaia gli utenti che si sono rivolti ai nostri sportelli o hanno chiamato i nostri uffici lamentando di aver ricevuto fatturazioni telefoniche erronee con servizi mai richiesti e peggio ancora non sono stati informati di aver superato la soglia contrattuale predeterminata”.

Per richiedere il rimborso e l’indennizzo per servizi in abbonamento non richiesti, innanzitutto è opportuno formalizzare il reclamo nei confronti del tuo operatore.

A tal fine abbiamo predisposto i modello di reclamo da utilizzare per la tua segnalazione, che dovrai compilare e inviare al tuo operatore e in copia alla nostra associazione.

Se entro 120 giorni l’operatore non dovesse aver risposto al reclamo o non dovesse aver restituito le somme indebitamente sottratte, sei pregato di ricontattarci al fine di valutare le modalità per ottenere l’eventuale indennizzo.

 

E se non si ottiene nessuna risposta da parte dell’operatore?

Se l’operatore non risponde entro 120 giorni o se non dovesse aver restituito le somme indebitamente sottratte, ricontattaci:  valuteremo insieme le modalità per ottenere l’eventuale indennizzo.

Per qualsiasi altra informazioni si può telefonare ai numeri 091 6190601 – 091 9767830 – 091 8439038. Diversamente si può inviare un messaggio tramite il nostro form dei contatti, o recarsi presso una delle nostre sedi.