Modifica condizioni contrattuali Tim: un problema che riguarda tanti utenti.

Sempre più spesso, infatti, la Tim (Telecom) tende a maggiorare le tariffe apportando modifiche unilaterali del contratto. Se non vuoi accettarle o se il tuo contratto è stato variato senza che ti sia stato comunicato preventivamente, possiamo aiutarti!

Unione dei Consumatori è un’Associazione esperta nella risoluzione dei problemi di Telefonia e Pay-Tv.

Contattaci subito e ti aiuteremo a:

  • capire se la modifica delle condizioni contrattuali Tim è legittima
  • fare un recesso dal contratto senza penali
  • farti ottenere lo storno delle fatture non dovute
  • ottenere un risarcimento danni per il disagio subìto

Scopri cosa dicono di noi gli utenti che si sono già avvalsi del nostro supporto:

 

📝 CONTATTACI SUBITO

 

Continua la lettura e scopri come inviare un recesso per modifica condizioni contrattuali Tim.

 

 

La modifica condizioni contrattuali Tim è legittima?

Precisiamo subito che la modifica delle condizioni contrattuali Tim è un’operazione che il Gestore può legittimamente applicare.

Il problema sta nel fatto che, spesso, le offerte vengono variate a svantaggio del cliente.

In passato, e al pari di altri Gestori (che hanno spesso abusato della propria posizione di potere), i clienti sono stati costretti ad accettare passivamente sia il cambio condizioni contrattuali Tim che le penali per disdetta del contratto.

Rispetto a tali atteggiamenti l’Agcom, per fortuna, ha deciso di intervenire. In particolare, sulla modifica unilaterale del contratto, ha vietato di:

  • addebitare penali per recesso anticipato
  • richiedere il rimborso degli sconti, di cui l’utente ha usufruito
  • restituire eventuali importi promozionali, ricevuti in precedenza

L’articolo 70 del Codice delle comunicazioni elettroniche impone adesso al Gestore di avvertire l’utente almeno 30 giorni prima delle effettive modifiche.

In questo lasso di tempo, quest’ultimo potrò fare una disdetta Tim per modifica condizioni contrattuali, senza costi aggiuntivi o penali da pagare.

Inoltre, è stato stabilito che se è stato acquistato un dispositivo elettronico insieme all’offerta originale, si può continuare a mantenere il beneficio della rateizzazione anche decidendo di inviare un recesso per modifica condizioni contrattuali Tim.

Certamente bene la norma, ma attenzione alle comunicazioni di modifica condizioni contrattuali Tim business e privati, che possono avvenire anche soltanto con un sms.

 

Come fare un recesso per modifica condizioni contrattuali Tim

Se hai ricevuto la proposta di cambio condizioni contrattuali Tim business o privati, ma non hai intenzione di accettare ciò che il Gestore vuole applicare alla tua linea, hai il diritto di recedere dal contratto o dalla singola offerta senza pagare alcuna penale.

Dovrai quindi, entro 30 giorni dalla comunicazione:

  1. scaricare il modulo disdetta Tim per modifica condizioni contrattuali
  2. inviarlo al Gestore, secondo le modalità indicate
  3. specificare nell’oggetto della comunicazione: “Modifica delle condizioni contrattuali Tim
  4. allegare una fotocopia del documento d’identità del titolare del contratto

Il Gestore dovrà risponderti in tempi brevi. Qualora non dovesse farlo o non dovesse accettare la tua richiesta, dovrai procedere con un reclamo formale.

 

Come reclamare una modifica condizioni contrattuali Tim

Hai deciso di inviare una disdetta Tim per modifica condizioni contrattuali, ma il Gestore ti ha applicato una penale?

Oppure, la modifica condizioni contrattuali Tim non ti è stata comunicata in anticipo?

Non ti resta che reclamare!

Puoi procedere in diversi modi:

  • Contattare Tim-Telecom per telefono

segnalando al 187 (per utenze fisse), al 119 (per i numeri mobile), al 191 (per i clienti business) e all’800 191 101 (per le medie e grandi Aziende).

  • Ultilizzare gli altri canali del Gestore

Puoi anche inviare un messaggio nell’area utenti del sito ufficiale, tramite l’app “MyTim”, su whatsapp al numero 335 123 7272 o sulle pagine social (Facebook e Twitter).

  • Inviare un reclamo scritto

Poiché le precedenti segnalazioni restano spesso inascoltate, noi di Unione dei Consumatori ti consigliamo di inviare un reclamo ufficiale in forma scritta.

Solo questa modalità ti permette di:

    • ricostruire i fatti in maniera dettagliata
    • raggruppare le altre segnalazioni già fatte al Gestore
    • dare prova certa dell’invio e ricezione del reclamo a Tim
    • avviare una richiesta ufficiale di indennizzo (risarcimento economico/danni) o rimborso

Puoi inviare il tuo reclamo attraverso:

  • Pec all’indirizzo telecomitalia@pec.telecomitalia.it
  • Fax ai numeri 800 000 187 (per i privati della linea fissa), 800 600 119 (per i privati della linea mobile), 800 000 191 per i clienti business
  • Raccomandata A/R: Puoi inviare una raccomandata a Tim con ricevuta di ritorno, diretta all’Ufficio reclami Tim, all’indirizzo:
    • Telecom Italia S.p.A – Servizio Assistenza Clienti – Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (RM) – per i clienti utenze fissa
    • Tim Servizio Clienti – Casella Postale 555 – 00054 Fiumicino (RM) – per i privati della linea mobile
    • Telecom Italia S.p.A – Servizio Clienti Business – Casella Postale 456 – 00054 Fiumicino (RM) – per tutti i business

A questo punto, scarica il nostro modulo e segui queste semplici indicazioni

📥 RECLAMO TELECOM – TIM
per Business e Privati

  • Compilalo, secondo le indicazioni date
  • trasmettilo al Gestore
  • inviane copia a telecomunicazioni@unionedeiconsumatori.it
  • descrivici il problema scaturito dalla modifica condizioni contrattuali Tim

Un nostro operatore darà ascolto alle tue richieste, valuterà il tuo caso e ti ricontatterà per indicarti cosa fare.

 

RICORDA
Una volta ricevuto il tuo reclamo alla Tim, il Gestore dovrà risponderti entro 45 giorni. Se per qualche motivo l’ufficio reclami Tim dovesse risponderti oltre la tempistica prevista o in maniera generica, con frasi stereotipate o risposte evasive, dovrà riconoscerti un indennizzo economico di 2,50 € per ogni giorno di ritardo, fino ad un massimo di 300 €.

 

Richiedici assistenza

L’articolo volge al termine e riteniamo di averti offerto gli strumenti teorici utili a capire come funziona la modifica condizioni contrattuali Tim e come poter reclamare in caso di problemi,

Nella pratica, però, capita che anche dopo varie telefonate e reclami la situazione non si risolve.

in questi casi, contattaci subito e il team di esperti di Unione dei Consumatori, saprà indicarti il modo in cui puoi risolvere il tuo problema:

  • valuteremo il tuo caso, dandoti tutte le informazioni di cui necessiti
  • ti aiuteremo a scrivere un reclamo efficace, controllando che contenga le informazioni veramente importanti
  • potrai avvalerti  del nostro servizio di invio fax e pec gratuito (invieremo per tuo conto il reclamo)
  • quantificheremo l’indennizzo economico che ti spetta per i disagi subiti e ti faremo stornare le somme non dovute o ottenere quelle delle quali chiedi il rimborso

Inoltre, se Tim non dovesse intervenire con tempestività o dovesse rimanere sordo alle tue lamentele:

  • ci occuperemo interamente del contenzioso (dalla stesura delle memorie, al deposito dell’istanza e alla sua trattazione presso i Co.Re.Com. – compresi i probabili rinvii – sul conciliaweb) sgravandoti da ogni pensiero
  • ti faremo ottenere lo storno delle fatture e, ove previsto, il risarcimento economico che ti è dovuto per i disagi subìti

In pratica, ci occuperemo di tutto, sgravandoti da ogni pensiero e senza costi vivi a tuo carico.

📝 CONTATTACI SUBITO

Un nostro consulente valuterà i problemi subiti nel cambio condizioni contrattuali Tim e ti indicherà cosa e possibile fare.