Il momento che attendevamo è arrivato ma, in tanti, ci informano di avere riscontrato problemi portabilità Iliad. Quindi, nonostante da qualche settimana sia possibile chiedere la portabilità Iliad all’Operatore francese è davanti agli occhi di tutti quanto ancora ci sia da fare.

Problemi portabilità Iliad: le criticità di rilievo

Visto il successo ottenuto in Francia grazie al ventaglio di offerte a basso costo, il gruppo proprietario di Iliad, Free, ha voluto approfittare delle frequenze liberate nel corso della fusione Wind-Tre e, da giorni, ripropone un modello simile anche in Italia.

Stanchi dei più noti Gestori telefonici italiani, sono molti gli utenti che hanno già chiesto la migrazione a Iliad ma alcuni aspetti non sono del tutto trasparenti.

In tanti si sono già rivolti a Unione dei Consumatori, avendo riscontrato (almeno) due specifiche difficoltà: problemi portabilità Iliad – con annessa perdita del numero telefonico – e lentezza nella velocità di connessione.

In modo semplice e chiaro, ti spieghiamo quali sono i principali problemi portabilità Iliad e, di conseguenza, come comportarti in caso di difficoltà con questo Operatore.

Problemi portabilità Iliad: vizi e virtù dell’Operatore francese

Ciò che più alletta noi comuni mortali spingendoci a chiedere la portabilità Iliad è l’offerta lancio che prevede – cosa mai vista finora in Italia – un pacchetto per il primo milione di iscritti, comprensivo di minuti e messaggi illimitati e 30 giga di Internet al prezzo di 5.99 euro, per sempre.

Tuttavia, nonostante l’Operatore francese – a casa sua – sia imbattibile per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo, un’indagine fa emergere problemi con Iliad relativi alla copertura.

Difatti, Iliad si piazza parecchio indietro rispetto ai principali concorrenti quanto a velocità di connessione. Dalla ricerca, si evince come la velocità della rete di Iliad sarebbe circa 5 o 10 volte più lenta rispetto a quella dei principali competitors.

I problemi con Iliad riguardano, dunque, servizi come la navigazione su pagine web, lo streaming di video e la telefonia via internet.

Problemi portabilità Iliad: ritardi nella consegna delle SIM

Chiedere la portabilità Iliad, inoltre, non è poi così semplice per chi non è particolarmente avvezzo alla tecnologia: la SIM può essere richiesta online oppure tramite le simbox, ossia distributori automatici di schede, installati all’interno dei centri commerciali.

Quanto alla verifica della propria identità – obbligatoria per legge (!) – non sono, tra l’altro, mancate sorprese per chi ha optato per il riconoscimento tramite webcam.

Questi utenti ricevono la scheda SIM tramite Poste Italiane o il servizio Nexive, ma a molti non viene indicato il codice di tracciamento della spedizione e l’attesa si prolunga.

Problemi portabilità Iliad: cosa possiamo fare per te

Hai deciso di chiedere la portabilità Iliad ma sei stato vittima di problemi con Iliad legati alla velocità di connessione o alla migrazione?

Rivolgiti a Unione dei Consumatori – l’Associazione specializzata nell’assistenza on line – e fai valere i tuoi diritti!

Tieni presente che in questi casi (e non solo), l’invio tempestivo di uno o più reclami al tuo Gestore è indispensabile per ottenere un indennizzo.

Difatti, la procedura di rimborso per i problemi portabilità Iliad lamentati, si attiva soltanto a seguito di formale segnalazione attraverso l’invio di un reclamo scritto.

Per ricevere la nostra assistenza a costo zero ed ottenere il risarcimento economico che ti spetta per legge, segui queste semplici istruzioni:

Un nostro consulente ti ricontatterà in tempi brevi!

Per ulteriori informazioni, contattaci ai numeri 091 6190601 – 370 1220734 (anche whatsapp), oppure invia un messaggio sul nostro form.