Col termine sospensione servizio telefonico si intende quella condizione amministrativa che interrompe l’uso della linea e di Internet.

Detta sospensione, che si differenzia dall’interruzione (guasto tecnico, vero e proprio), può essere attuata dal Gestore solo a determinate condizioni.

Senza scendere in particolari, che analizzeremo meglio più avanti, quest’ultimo non può effettuare la sospensione del servizio telefonico senza preavviso. Ciò perché, l’Agcom prevede tempi e modalità con cui una Compagnia telefonica può disattivare il servizio erogato agli utenti. Ciò vale anche se questi risultano morosi.

Quindi, se hai subito una sospensione illegittima del servizio e vuoi riconosciute le tue ragioni, sei nel posto giusto!

Unione dei Consumatori ha una grande esperienza nel settore e può concretamente aiutarti!

Contattaci subito e potremo:

  • valutare il tuo caso
  • richiedere la riattivazione immediata del servizio
  • farti ottenere un risarcimento economico per il disagio subìto

Scopri cosa dicono di noi altri utenti che si sono avvalsi del nostro supporto:

📝 CONTATTACI SUBITO

 

Vediamo come comportarsi nei casi illegittimi di sospensione servizio telefonico, quali sono gli obblighi del Gestore e come reclamare

 

 

I tempi di preavviso della sospensione servizio telefonico

La sospensione servizio telefonico è una pratica consentita al Gestore, ma è legittima solo al verificarsi di due condizioni:

  • quando l’utente non ha provveduto al pagamento di due o più fatture
  • se l’intenzione di disattivare la linea voce o internet sia stata debitamente preavvisata dall’Operatore

Per meglio specificare:

  • se nei sei mesi precedenti alla scadenza della fattura – sulla quale pende una morosità – i pagamenti sono stati effettuati senza ritardi, non può ritenersi sufficiente per procedere alla sospensione, il mancato pagamento di una sola bolletta o il semplice ritardo nel pagamento di questa
  • non si può parlare di mancato pagamento, se questo si riferisce ad addebiti contestati per i quali è in corso una procedura di reclamo non ancora risolto
  • il Gestore non può procedere alla sospensione del servizio telefonico senza darne adeguato e motivato preavviso

Questo perché il cliente, moroso per un mancato pagamento, ha il diritto di essere avvisato per potere rimediare.

Nonostante questa rigida regola, non sono pochi casi di utenti (privati e business) che – in assenza di debita comunicazione – si ritrovano all’improvviso senza servizio telefonico.

Ciò è ancora più grave se pensiamo che sono le stesse Compagnie, nelle Condizioni Generali di Contratto (CGC), a indicare tempistiche e modalità per la disattivazione del servizio.

A titolo di esempio, nelle CGC aggiornate al primo Gennaio 2019, Tim – Telecom si riserva il diritto di sospendere il servizio telefonico fino a 14 giorni dalla data di sollecito al Cliente.

Ogni Compagnia stabilisce tempi diversi, e a maggior ragione, consigliamo sempre di controllare le relative CGC e le Carte dei Servizi, prima di sottoscrivere un contratto.

 

Indennizzo per sospensione servizio telefonico senza preavviso

Negli anni, parecchie sentenze hanno decretato un risarcimento danni in favore di utenti che hanno subito una sospensione servizio telefonico senza preavviso.

In tale direzione, anche in ambito conciliativo, già da tempo l’Agcom ha previsto un indennizzo economico in favore del cliente, per il disservizio avuto da una sospensione impropria del servizio.

La novità è che, oggi, l’indennizzo deve essere automatico (o quanto meno, secondo la previsione, lo dovrebbe essere) e quindi, il cliente deve semplicemente segnalare il disservizio subìto e la Compagnia dovrà accreditare sulla prima fattura utile l’indennizzo economico previsto.

Per ogni giorno di distacco della linea c’è una cifra prestabilita che, nel caso di contratti business, raddoppia.

Le attività commerciali o professionali – dimostrando il danno sofferto per il mancato esercizio dell’attività lavorativa – possono accettare l’indennizzo previsto, ovvero richiedere al Giudice un risarcimento danni per l’interruzione avuta.

 

Come reclamare al Gestore

La prima cosa da fare è quella di reclamare in forma scritta all’Operatore, tramite Pec, Raccomandata A/R o Fax.

Ciò ti consentirà di:

  • ricostruire i fatti in maniera ordinata e precisa
  • riassumere in un unico documento anche le precedenti segnalazioni effettuate
  • dare prova certa dell’invio e ricezione del reclamo
  • ottenere un risarcimento economico
  • avviare di una richiesta di indennizzo (che non è quello automatico che il gestore avrebbe dovuto corrisponderti) in una misura realmente commisurata ai disagi o danni subiti

Una volta inviato il tuo reclamo, il Gestore dovrà risponderti entro 45 giorni e dovrà farlo con la stessa modalità (quindi per iscritto).

Se dovesse farlo oltre tale tempistica, con una modalità diversa da quella scritta  o in maniera generica, con frasi stereotipate o risposte evasive dovrà riconoscerti, per mancata risposta al reclamo, un indennizzo economico per ogni giorno di ritardo.

A questo punto, utilizza il nostro modulo di reclamo precompilato che puoi scaricare più avanti in documenti e allegati.

 

Richiedici assistenza

Ti sei imbattuto in una sospensione del servizio telefonico senza preavviso?

Rivolgiti a che possiamo aiutarti davvero, facendo la differenza tra l’agire da soli ed essere rappresentati.

Ricevuta la segnalazione, sarai contattato immediatamente da un nostro operatore che:

  • verificherà la correttezza di eventuali reclami inviati
  • ti richiederà i documenti necessari per avviare lo studio della pratica
  • nei casi di sospensione o interruzione, si attiverà per richiedere il ripristino del servizio

Quindi, un nostro avvocato studierà il caso e ti ricontatterà per comunicarti:

  • se il tuo problema è assistibile
  • a quanto ammonta l’indennizzo economico che ti spetta per il disagio subito
  • le modalità del nostro servizio di assistenza (conciliaweb fai da teassistenza a 360°), al quale desideri aderire

📝 CONTATTACI SUBITO

 

Documenti e allegati

Per reclamare in forma scritta, scarica il nostro modulo e segui queste semplici istruzioni:

📥 MODULO DI RECLAMO
per ogni compagnia

  • compilalo e invialo al Gestore, scegliendo una delle modalità indicate
  • inviane copia a telecomunicazioni@unionedeiconsumatori.it
  • descrivici dettagliatamente il motivo per cui la tua linea è stata sospesa
  • allega eventuale documentazione in tuo possesso

I nostri avvocati valuteranno il tuo problema e ti sarà comunicato in breve se il distacco della linea telefonica è stato legittimo e a quanto hai diritto, come risarcimento economico.


 

Per saperne di più

 

Sospensione servizio telefonico senza preavviso: riepilogando

Se il Gestore non ti ha avvisato, la sospensione del servizio telefonico è da considerarsi sempre illegittima. Ogni Compagnia indica i tempi di preavviso nella propria Carta dei Servizi.

Se a causa del distacco ti sei ritrovato di punto in bianco senza linea o internet, la tua Compagnia dovrà corrisponderti nella fattura successiva e in maniera automatica un indennizzo per il disagio subito.