Parlando di telefonia moltissimi consumatori potrebbero raccontare delle loro peripezie, dei danni subiti e dei grandi grattacapi da affrontare. Nell’ambito dei contratti telefonici e per i più disparati motivi, infatti, assistiamo a numerose controversie: un’attivazione di un servizio non richiesto, un disservizio della linea telefonica che non viene ripristinato in maniera tempestiva e molto altro. Oggi, nella fattispecie, parliamo della  tematica sospensione servizio telefonico, poiché molti cittadini potrebbero non conoscere i loro diritti a questo proposito. La materia è piuttosto complessa ma di sicura rilevanza, tant’è che se ne è occupato anche il Ministero dello Sviluppo Economico, fornendo delle linee guida.

Le casistiche di sospensione servizio telefonico

Quando può essere sospeso il servizio telefonico e quando no?

Vi è legittima sospensione del Servizio se l’utente non ha provveduto al pagamento e se la sospensione avvenuta sia stata debitamente preavvisata dall’Operatore.

Per meglio specificare:

  • Se – nei sei mesi precedenti alla scadenza della fattura per cui vi è morosità – i pagamenti sono stati effettuati senza ritardi, non può ritenersi sufficiente il mancato pagamento di una sola fattura o il mero ritardo nel pagamento;
  • Non si può parlare di mancato pagamento se questo concerne addebiti contestati, riguardo ai quali sussiste una procedura di reclamo che non è stato ancora risolto.
  • il Gestore non può avviare una procedura atta alla sospensione servizio telefonico senza darne adeguato  preavviso. La Compagnia telefonica, infatti, non può procedere ad una interruzione servizio telefonico se non ha avvisato in precedenza l’utente. E questo perché, non preavvisandolo, non lo mette nella condizione di rimediare.

Sia la Carta dei Servizi che la disciplina regolamentare, prevedono che la sospensione servizio telefonico possa avvenire solo se il cliente è già stato avvertito della sua morosità. Ciò nonstante non sono pochi casi in cui, sia utenti  privati che utenze business (titolari di esercizi) si sono ritrovati all’improvviso senza servizio telefonico, in assenza di previa comunicazione.

Indennizzo per interruzione servizio telefonico

Già negli anni, parecchie sentenze hanno portato al risarcimento danni per un comportamento scorretto attuato dalla Compagnia telefonica in ordine alla sospensione servizio telefonico. Per questo è importante sapere come reagire in caso di disagi e danni creati da un’improvvisa interruzione. Se in base alle condizioni contrattuali ed alla Carta dei Servizi si attesta l’illegittimità della sospensione, si ha diritto al risarcimento dei danni.

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) prevedeva già, per il disservizio della sospensione servizio telefonico improprio, un indennizzo da parte della Compagnia telefonica. La novità è che l’indennizzo deve essere automatico; ovvero per il cliente deve essere sufficiente fare la segnalazione del disservizio e la Compagnia ha l’obbligo di accreditare sulla prima fattura utile, l’indennizzo. Per ogni giorno di disservizio vi è una specifica tariffa di indennizzo prevista, che varia a seconda del problema occorso.

Spesso è capitato a professionisti, esercizi commerciali, studi professionali e similari di non poter usare per giorni il telefono a causa di un’improvvisa ed ingiusta interruzione servizio telefonico. In questi casi gli utenti non hanno potuto svolgere normalmente la loro attività lavorativa: va dunque specificato che la corresponsione dell’indennizzo a cui si ha diritto non esclude affatto la possibilità di chiedere al Giudice anche il risarcimento danno, per le perdite economiche subite.

Come ottenere l’indennizzo previsto nel caso di sospensione servizio telefonico senza preavviso

Anzitutto è opportuno effettuare un reclamo scritto all’operatore (ti consigliamo vivamente di leggere il nostro articolo al riguardo)

Quindi, per ottenere il risarcimento economico che ti spetta per legge, segui queste semplici istruzioni:

  • scarica il modulo di reclamo adatto al tuo caso, compilalo in tutte le sue parti, indicando anche la prima segnalazione fatta e, se ne sei in possesso, il codice pratica assegnato e/o il nome dell’operatore col quale hai parlato;
  • trasmettilo al tuo Gestore e inviacene copia su telecomunicazioni@unionedeiconsumatori.it;*
  • contattaci** allo 091 6190601 / 370 1220734 (anche whatsapp) per ricevere la nostra qualificata assistenza a costo zero, grazie alla quale risolverai il problema ed otterrai il risarcimento economico che ti è dovuto per il danno da sospensione del servizio telefonico patìto.

*su unionedeiconsumatori@pec.libero.it (se utilizzi la PEC)

**Se lo preferisci, puoi anche inviarci un messaggio attraverso il form dedicato  e sarai ricontattato da un nostro consulente in tempi brevi!