Introduzione

Tra i vari servizi che Telecom propone nei suoi contratti, vi è l’inserimento di nominativo e recapito telefonico sull’elenco telefonico.

Può accadere però, che tale recapito presenti degli errori o omissioni. In questi casi Telecom deve risarcire l’utente titolare del numero, sia commerciale che privata.

Se ti sei trovato in questa situazione, sei nel posto giusto!

Unione dei Consumatori ti aiuterà a ottenere il risarcimento che ti spetta!

CONTATTACI SUBITO

INDICE

Cosa sono gli elenchi telefonici

Come noto, Telecom – Tim,  mantiene, rispetto agli altri concorrenti sul mercato, il servizio di pagine bianche e di pagine gialle:

  • il primo si riferisce ai numeri dei privati, dei professionisti e degli studi
  • il secondo invece riguarda le ditte ed ha carattere prettamentecommerciale.

Di recente, però questi elenchi sono stati messi on line per permette al maggior numero di persone di effettuare ricerche su aziende o reperire il nome di una persona.

Il servizio doventa a pagamento quando si richiede uno spazio più grande, con immagini, loghi ecc, diverso rispetto a quello degli altri utenti.

Di fatto però, tutte le volte che si chiede l’inserimento del proprio nominativo in un elenco telefonico si conclude un contratto, sia esso a pagamento o gratuito.

Ecco perchè in caso di errori o omissioni, è previsto un risarcimento economico.

 

A quanto ammonta il risarcimento per errori su elenco telefonico

Ma gli errori su elenco telefonico o le omissioni, quanto vengono risarcite?

Tale disservizio viene considerato un inadempimento contrattuale e per questo motivo, in riferimento alle condizioni generali dell’abbonamento, Telecom dovrà, oltre che rettificare l’errore riscontrato, risarcire:

  • 2 mensilità del canone se l’errore interessa o il nominativo o il numero telefonico
  • 4 mensilità se l’errore si verifica in entrambi i casi

L’utente, inoltre, può richiedere un ulteriore risarcimento danni se i disagi subìti hanno determinato delle perdite in termini economici.

 

Lo sapevi che…

Se anche tu un’utenza business e ti sei accorto che la Telecom sbaglato i tuoi dati nell’elenco telefonico, puoi chiedere un risarcimento cospicuo per il dato arrecato!

Segnalaci subito il tuo problema e ti spigheremo cosa fare.

 

Contattaci subito!

 

Entro quando far valere la richiesta di risarcimento danni

Il termine per ottenere il risarcimento inizia a decorrere da quando l’abbonato si accorge dell’errore.

Tale termine si prolunga per i 10 anni successivi, tempo entro entra in prescrizione l’inadempimento contrattuale.

Se però il contratto si chiude, il termine decennale inizia a decorrere da tale momento.