Introduzione

Il trasloco Infostrada Wind Tre è in teoria un’operazione semplice, anche se le sorprese non mancano.

Stai avendo qualche difficoltà o imprevisti nel trasloco? La procedura non è andata a buon fine?

Sei nel posto giusto, Unione dei Consumatori può aiutarti!

Verificheremo i tuoi problemi, ti aiuteremo a risolverli in tempi rapidi, facendoti ottenere un risarcimento economico per i disagi subiti.

Inoltre, ti indicheremo come spostarti da una località all’altra, senza cambiare contratto.

CONTATTACI SUBITO

INDICE

Come avviene il trasloco della linea Infostrada

Il trasloco Infostrada Wind Tre, tecnicamente, permette di sincronizzare il distacco da una linea telefonica e l’allaccio ad una nuova, mantenendo il numero, la velocità e le offerte attivate sullo stesso.

Poiché nella pratica tale procedura può dare luogo a sorprese spiacevoli, prima di richiedere l’attivazione è bene informarsi col Gestore per verificare se la nuova zona, dove intendiamo trasferirci, ha le seguenti caratteristiche:

  • si trova servita dalla linea
  • riscontra problemi di tipo tecnico o commerciale
  • sia servita da una connessione di pari velocità rispetto alla precedente

Per quanto riguardo quest’ultimo punto, è bene considerare che l’Operatore effettuerà il trasloco richiesto anche se la nuova zona è fornita da una velocità di connessione inferiore rispetto a quella in uso.

In questo caso, se deciderai di non pagare la stessa somma per avere un servizio di qualità inferiore, potrai reclamare, avviando la disdetta senza pagare penali.

Ciò ti consentirà e scegliere un nuovo Operatore che possa garantirti una connessione migliore, magari a un prezzo più conveniente

 

Tempi e costi del trasloco Infostrada

Richiedere il trasloco linea Wind Infostrada presuppone l’avvio di una procedura complessa con tempi e costi ben precisi a cui il cliente deve attenersi.

Il Gestore informa che i tempi tecnici possono variare generalmente da 30 a 90 giorni lavorativi.

Nello specifico, le richieste di trasferimento linea o di trasloco fibra Infostrada, vengono gestite in circa 30 giorni, anche se tale tempistica può essere influenzata da vari fattori quali:

  • la situazione della linea nella nuova abitazione
  • la copertura della zona di residenza
  • il momento dell’invio della domanda

Attenzione, però!

Wind consiglia sempre di presentare la domanda di trasloco almeno 30 giorni prima dell’effettivo passaggio alla nuova abitazione. Questo per evitare di subire disservizi o rimanere senza una linea attiva nella nuova casa.

Nei casi più difficili, le richieste possono allungarsi fino ad un massimo di 90 giorni, termine oltre il quale si potrà richiedere la disdetta del vecchio contratto, annullando contestualmente anche la richiesta di trasloco.

Infine, la richiesta di trasloco linea Infostrada prevede un addebito nei confronti del consumatore e per mantenere la stessa offerta, presso la nuova abitazione, dovrai pagare una somma stabilita dal Gestore, pari a 72,00 € IVA inclusa.

 

Lo sapevi che…

Se al momento del trasloco linea Infostrada Wind, la promozione che avevi attivato sulla tua linea telefonica non è più in commercio, la compagnia ti dovrebbe indicare quali sono le migliori promozioni in quel momento, o comunque con caratteristiche simili a quella originaria, sia per prezzo che per tipologia di servizio erogato.

 

La procedura del trasloco linea Wind Infostrada Tre

Per attivare il trasloco linea Infostrada è necessario seguire una serie di passaggi imposti dal Gestore.

Bisogna contattare telefonicamente o tramite il web il servizio clienti, compilare  il 📥 modulo trasloco Infostrada ” e inviarlo al Gestore.

Inoltre, come già detto, sarà necessario pagare la somma dovuta e attendere i tempi tecnici per la presa in carico.

 

Attenzione

Il trasloco Infostrada è un processo che può sembrare semplice (e in effetti dovrebbe esserlo), ma a volte i tempi non sempre vengono rispettati e ne conseguono disagi.

Altra ipotesi è quella dell’avvenuto trasferimento, con la linea fissa non ancora abbinata alla nuova abitazione.

Se stai subendo problemi di questo tipo, non esitare a contattarci

Segnalaci il problema!

 

Come reclamare al Gestore

Se stai subendo un ritardo o un mancato trasloco linea Wind, potrai aprire un reclamo al Gestore per segnalare la problematica attraverso.

  • una chiamata numero 159 (clienti consumer e professional) e 139 o il 1928 (clienti business)
  • aprendo un ticket di assistenza all’interno dell’area clienti per privati e business
  • all’interno dell’App “MyWind” o “Windtre Business”, scaricabile sul tuo smartphone
  • su whatsapp, al numero dedicato 388 00 00 159
  • inviando un messaggio su Facebook o Twitter (taggando @WindTreOfficial)

Ricorda sempre di segnare il codice dell’operatore con il quale hai reclamato e la data e l’orario della chiamata e di conservare gli screenshot delle conversazioni.

Noi di Unione dei Consumatori, però, per i tuoi problemi di trasloco Infostrada, ti consigliamo di fare un reclamo in forma scritta:

Per i clienti consumer e professional tramite:

  • Raccomandata A/R presso CD MILANO RECAPITO BAGGIO Casella Postale 159 20152 Milano (MI)
  • PEC all’indirizzo servizioclienti159@pec.windtre.it

Per i clienti business attraverso:

  • Raccomandata A/R presso Wind Tre S.p.A. Servizio Clienti 1928 Casella Postale n. 14155, Ufficio Postale Milano 65 20152 Milano
  • Raccomandata A/R a Wind Tre S.p.A. Servizio Clienti 139 Casella Postale n. 14155, Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano
  • Pec agli indirizzi CustomerCareWindTreBusiness@pec.windtre.it

Questa modalità, oltre ad essere più efficace rispetto alla semplice segnalazione, ti permette di certificare l’invio e la ricezione, sostituisce o integra eventuali segnalazioni fatte in precedenza e consente avviare una richiesta di indennizzo economico.

Quindi, utilizza il nostro modulo di reclamo precompilato che puoi scaricare più avanti in documenti e allegati.

 

Ricorda

Inviato il reclamo, il Gestore dovrà risponderti entro 45 giorni con la stessa modalità che hai utilizzato tu (quindi per iscritto).

Se dovesse farlo oltre tale termine o genericamente con frasi stereotipate o risposte evasive, dovrà riconoscerti un indennizzo economico nella misura di € 2,50 al giorno e fino a un massimo di € 300,00 – sarà calcolato in proporzione ai giorni di ritardo (oltre i 45 previsti).