Contestazione fattura Vodafone: un’esigenza legittima di tanti utenti.

Se ritieni che il tuo Gestore abbia fatto un errore di fatturazione, sei nel posto giusto per capire come rimediare!

Siamo una Associazione di Consumatori specializzata nel settore della Telefonia e Pay-Tv e di problematiche come questa, credici, ne gestiamo a centinaia.

Leggi l’articolo dedicato al tema e capirai i tre passaggi fondamentali per risolvere il problema:

  • individuare l’errore o l’abuso;
  • capirne l’origine o la causa;
  • come procedere per non pagare.

Buona lettura…

 

 

Contestazione fattura Vodafone: le voci della bolletta

La fattura relativa alla bolletta telefonica solitamente riporta diverse causali:

  • costi fissi;
  • costi variabili relativi al traffico telefonico o dati;
  • servizi;
  • manutenzioni effettuate;
  • altre voci.

Ma sempre più spesso capita di ritrovare all’interno della stessa spese varie non meglio specificate.

Poiché le somme da contestare o gli eventuali errori, di solito, si celano all’interno di queste casistiche vediamo come procedere a una contestazione fattura Vodafone.

 

Le voci da contestare nella fattura

Prima di procedere a una contestazione fattura Vodafone, è importante capire se la somma che ci viene indebitamente richiesta è riferita a:

  • fatturazione errata, quando ad esempio è stata riportata in bolletta una tariffa esosa;
  • importo non dovuto, se questo dipende da voci di costo sconosciute;
  • consumi extra-soglia rispetto ai limiti contrattuali.

Nel primo caso si confronta l’importo da contestare con quello previsto dal piano tariffario sottoscritto; nel secondo, bisogna scorporare dal totale richiesto i probabili servizi a pagamento attivati arbitrariamente.

Se i costi si riferiscono a importi derivanti da consumi extra-soglia, tali addebiti sono legittimi a condizione che il Gestore ti abbia informato del fatto che:

  • stavi esaurendo il tuo pacchetto (questa comunicazione in genere avviene con l’invio di un sms);
  • dal momento della scadenza, il consumo sarebbe stato a pagamento;
  • detto servizio (a pagamento) ti sarebbe costato “un tot”.

In altre parole, se il Gestore non ti ha dato queste informazioni ha compiuto una una pratica illegittima e quindi puoi avviare la tua contestazione fattura Vodafone.

 

Analisi della bolletta

Se hai ricevuto una fattura con un importo maggiorato o esagerato, prima di farti prendere dal panico, verifica molto attentamente il periodo temporale di riferimento.

Confronta con le bollette precedenti e constata, anzitutto, se vi sono divergenze di importi (costi fissi, canoni, addebiti vari) e se qualcosa non ti è chiaro non esitare a chiamarci per informazioni.

In tal caso, tieni a portata di mano le bollette perché potrebbero venirti richiesti dei dati importanti (es. codice cliente o numero di contratto) che dovrai fornire su richiesta dell’operatore.

 

Modalità di contestazione della fattura Vodafone

Per far valere i tuoi diritti è obbligatorio reclamare.

Difatti solo così “costringerai” il tuo Operatore a prendersi cura del tuo caso e a corrisponderti un indennizzo per i disagi che ti ha causato.

Ciò premesso, considera che per reclamare hai due possibilità:

  • inoltrare una prima segnalazione al Gestore;
  • inviare una lettera di contestazione fattura Vodafone

La segnalazione a Vodafone

Con la prima modalità potrai segnalare il tuo disservizio attraverso:

  • una telefonata al call center, annotando in questo caso la data e il nr di matricola dell’operatore con cui hai parlato;
  • l’apertura di un ticket di segnalazione all’interno dell’area utenti;
  • una comunicazione sulle pagine social ufficiali (Fb e Twitter).

L’invio di un reclamo scritto

L’altro modo di reclamare – che secondo noi è di gran lunga più efficace e ti garantisce giustizia – è quello di inviare un reclamo scritto, perchè solo questo ti consente di:

  • raggruppare tutte le segnalazioni già fatte;
  • mettere a conoscenza il Gestore del disservizio in atto;
  • avviare ufficialmente una richiesta di risarcimento economico (indennizzo)

Detta comunicazione potrà essere inviata all’Ufficio Reclami secondo una delle seguenti modalità:

  • attraverso la tua pagina personale sul portale Vodafone, cliccando su “inoltra un reclamo scritto”;
  • via Pec all’indirizzo: vodafoneomnitel@pocert.vofafone.it;
  • tramite Raccomandata A/R indirizzata a Vodafone Italia SpA – ufficio reclami, casella postale 190 – 10015 – Ivrea (To).

Il pagamento parziale della fattura

Unitamente all’invio del reclamo – in presenza di una richiesta di pagamento eccessivamente elevata – potrai avviare una prima azione di tutela dei tuoi diritti pagando parzialmente (nella misura ritenuta giusta) quanto richiesto.

In questo caso, procedendo di fatto alla tua contestazione fattura Vodafone, ricordati pure di bloccare il pagamento in banca per evitare che l’importo venga pagato interamente.

 

Contestazione fattura Vodafone: risolvi in tempi brevi

Se ti affidi unicamente alla telefonata o alla lettera inviata all’Operatore potresti trascinarti la questione per lungo tempo e ciò potrebbe essere poco produttivo ai fini della contestazione fattura Vodafone.

Se, invece, decidi di affidarti a una struttura che funga da tramite, potrai beneficiare dei servizi e dell’esperienza di professionisti in materia di reclami a Vodafone in grado di:

  • accelerare i tempi di risposta;
  • far sì che il tuo reclamo venga gestito entro i 45 giorni previsti;
  • farti recuperare le somme già pagate (nel limite di sei mesi antecedenti il reclamo)

Pertanto, se intendi far valere i tuoi diritti, al riparo da rischi e con la garanzia di persone che stanno dalla tua parte, rivolgiti a Unione dei Consumatori.

Per farlo, invia la tua lettera di contestazione fattura Vodafone seguendo queste semplici istruzioni:

Sarai ricontattato da un nostro consulente che ti offrirà una valutazione gratuita del caso.

Per ulteriori informazioni contattaci attraverso il form sul nostro sito o inviare un messaggio Whatsapp al 370 1220734

Se sei un nostro associato chiamaci al numero 091 6190601.

 

Per eseguire con successo una contestazione fattura Vodafone è essenziale analizzare la bolletta ed individuare le voci errate. Queste, solitamente, riguardano servizi non richiesti, importi non dovuti (se non è possibile attribuirne la provenienza) o costi extra-soglia.

Nell’ultimo caso, si può parlare di un errore di fatturazione se il tuo Gestore non ti ha informato sulle spese cui vai incontro se superi il limite di traffico.