Le feste comandate non rispondono al regime lavorativo vigente per i riposi domenicali

La Suprema Corte, con sentenza nr.16592/15 del 14.09.2015, ha sentenziato che non è possibile per una azienda elevare Sanzioni Disciplinari nei riguardi dei Lavoratori che si rifiutano di prestare la loro opera nelle Festività Comandate.

Infatti la Cassazione ha ribadito il principio che vede il Lavoratore titolare di un Diritto Soggettivo inalienabile, per altro non soggetto all’asservimento di eventuali Accordi Sindacali difformi.