La Legge 104 handicap grave prevede che le procedure burocratiche siano veloci. Purtroppo, però, non va sempre così.

Se anche tu hai riscontrato ritardi nell’iter per il riconoscimento delle agevolazioni previste, questo articolo fa proprio al caso tuo.

Vediamo come affrontare il problema e come può agire chiunque abbia diritto alla legge 104 handicap grave.

 

Legge 104 handicap grave: l’iter previsto

La fattispecie della legge 104 handicap grave prevede una serie di procedure per la visita del richiedente che sono prescritte dalla legge e quindi obbligatorie per ogni richiedente.

Sembra chiaro, quindi, che seguendo la procedura corretta e assolvendo ai propri obblighi, non scaturisca alcun tipo di lungaggine burocratica. Eppure, ancora oggi, il richiedente si ritrova a fare i conti con attese estenuanti.

Il riconoscimento dell’handicap grave legge 104 può risultare particolarmente vantaggioso se al soggetto richiedente vengono riconosciuti dei diritti specifici come il comma 3.

 

Legge 104 handicap grave: le agevolazioni

Questo particolare riconoscimento, infatti, fa sì che la legge 104 handicap grave consenta ai lavoratori dipendenti che prestano assistenza a un familiare affetto da handicap grave, di accedere a particolari agevolazioni.

I vantaggi includono anche la possibilità di fruire di due ore di permesso giornaliero retribuito ai genitori di un bambino avente diritto alla legge 104 handicap grave (fino ai tre anni di età).

Questa agevolazione rappresenta un’alternativa al prolungamento fino a tre anni del periodo di astensione facoltativa. Infatti, questo periodo – che prevede un’astensione dal lavoro – viene riconosciuto dallo Stato ad entrambi i genitori e per un tempo di norma limitato ai 10/11 mesi.

Nel caso di lavoratori che assistono un familiare con handicap grave legge 104, l’agevolazione consente di usufruire di tre giorni di permesso mensile retribuito. In questo caso il lavoratore rimane coperto da contribuzione figurativa – ovvero da un contributo accreditato, senza onere, a carico del lavoratore – anche in maniera continuativa.

I casi di cui abbiamo parlato fino ad ora fanno riferimento a una situazione in via di soluzione, ma che potrebbe comunque ripresentarsi per i soggetti che hanno diritto alla legge 104 handicap grave e per i loro familiari.

 

Legge 104 handicap grave: le cause del ritardo

Vediamo quali sono le cause e gli elementi da cui dipende la celerità o il ritardo nelle procedure per il riconoscimento del diritto alla legge 104 handicap grave.

Sostanzialmente, questa lentezza burocratica può dipendere sia dalla frequenza delle visite svolte dai medici incaricati che dal numero dei medici effettivi. Questi, purtroppo, in questo periodo storico risultano pochi e con un carico di lavoro eccessivo.

In altre parole, troppi compiti per pochi medici. Ecco perciò i tempi si allungano e i riconoscimenti della legge 104 handicap grave ritardano.

In realtà, il vero motivo di questi ritardi è da ricercare più che altro nella complessità dell’iter.

L’andamento degli ultimi anni, divenuto sempre più restrittivo, prevede che le commissioni siano sempre meno disponibili che in passato. Ciò, sia per la severità delle regole imposte (tabelle di invalidità) sia per esigenze di risparmio da parte dello Stato.

Questa impietosa esigenza obbliga al “taglio dei costi” e penalizza fortemente i portatori di handicap grave legge 104 che pagano, in prima persona, un prezzo molto alto.

 

Legge 104 handicap grave: rivolgiti a noi

Unione dei Consumatori – sempre al servizio del cittadino – fornisce supporto in tema di legge 104 handicap grave.

Pertanto, puoi avvalerti della nostra consulenza e del supporto dei nostri esperti, che analizzeranno la documentazione in tuo possesso e ti aiuteranno nelle procedure di richiesta.

Per ricevere ulteriori informazioni e assistenza – o anche per valutazioni ed avvio di ricorsi sui giudizi espressi – non esitare a inviare un messaggio sul nostro form o a contattarci ai numeri 091 6190601370 1220734 (solo Whatsapp).

Sarai ricontatto in breve tempo da un nostro consulente che ti dirà cosa è possibile fare.