La Suprema Corte ha sancito in una recente Sentenza la legittimità da parte del Lavoratore, fruente il Periodo di Malattia, a svolgere altre attività lavorative.

Questo però rispettando due importanti presupposti: quello di svolgere attività lavorativa non concorrenti con quella del proprio Datore di Lavoro e non comportanti un impegno fisico, eventualmente pregiudicante la guarigione o comunque dilatandone i tempi.