La consuetudine di ritardare il pagamento del canone di locazione configura gli estremi per motivare lo sfratto

Qualora il Canone di Locazione venga sitematicamente corrisposto in ritardo, ricorrono gli estremi per richiedere la Risoluzione del Contratto di Locazione.

Ovviamente il Ritardo deve costituire un Grave Inadempimento Contrattuale e quindi non deve essere di lieve entità o occasionale, ma deve costituire una Condotta Abituale.