Uno sguardo al problema

Non è difficile mettere il piede in una buca non segnalata oppure scivolare in una zona sdrucciolevole e farsi molto male!

Se ti è capitato, lo sai che puoi chiedere un risarcimento danni per caduta in strada?

Scopri cosa fare e come chiedere l’assistenza di Unione dei Consumatori.

Inviaci la tua segnalazione: valuteremo il tuo caso e faremo di tutto per farti ottenere il risarcimento!

CONTATTACI SUBITO

INDICE

Le premesse

Prima di richiedere il risarcimento danni per caduta in strada è necessario analizzare la situazione, dimostrando l’effettiva incuria del marciapiede, del manto stradale, dell’asfaltatura.

La richiesta, inoltre, dovrà tener conto dell’effettiva responsabilità del gestore della strada.

Amministrazione Comunale, Provincia, Regione, Stato, spesso si palleggiano la responsabilità e, pertanto, diventa importante capire di chi sia davvero.

Un marciapiede è presumibilmente in carico all’Amministrazione Locale e, in questo caso, la richiesta di risarcimento danni per caduta in strada va inoltrata al Comune (questo è il caso più diffuso).

Un altro fattore fondamentale è il luogo in cui esattamente è avvenuto l’incidente.

 

Quando richiedere un risarcimento danni per caduta in strada

È capitato spesso che vi sia stato un rigetto della richiesta di richiesta risarcimento danni al comune per caduta, poiché il luogo dell’incidente era ben illuminato oppure il dissesto era ben visibile, anche se magari non segnalato correttamente.

È dunque fondamentale che vi siano le premesse per inoltrare la domanda di risarcimento. Ecco quali sono:

  • scarsa illuminazione
  • possibili avvallamenti
  • buche
  • dissesto stradale o del marciapiede
  • segnalazioni assenti o irregolari

La presenza di queste premesse, comunque, non sempre conduce automaticamente al rimborso.

Per questo motivo è importante affidarsi a Unione dei Consumatori. Questo può aiutarti a chiarire meglio alcuni aspetti e ad ottenere, più efficacemente, il tuo risarcimento danni per caduta in strada.

 

Il caso fortuito

Ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito.

Ci si può liberare infatti della propria responsabilità solamente dimostrando che il danno è avvenuto per un evento imprevisto o imprevedibile come ad esempio:

  • condizioni meteorologiche che rendono impraticabile il manto stradale
  • cedimento del terreno a causa ad una frana
  • terremoti, inondazioni, ecc.

 

Perché chiedere il risarcimento per caduta in strada

Presentare la richiesta di risarcimento danni per caduta in strada è un diritto esercitabile, dato che secondo il codice civile la responsabilità oggettiva è del proprietario della strada o del marciapiede in cui avviene l’infortunio.

Proprio sulla base di tale principio, è possibile presentare ricorso e vincerlo, ricevendo un indennizzo economico che verrà quantificato sulla base del certificato medico o comunque dello stato di salute, fermo restando le condizioni iniziali.

In ogni caso, non puoi permetterti di presentare una richiesta incompleta o mancante di alcune informazioni determinanti. E, soprattutto, non puoi permetterti di attendere mesi qualcosa che ti spetta di diritto, ovvero il tuo denaro.

 

Cosa fare dopo aver subìto il danno

Dopo un incidente provocato da una buca stradale, è bene rimanere lucidi analizzando la situazione e raccogliendo le prove.

Solo in questo modo potrai poi avanzare la tua richiesta risarcimento danni al comune per caduta.

Per questo è essenziale:

  • scattare delle foto del luogo dell’accaduto dove si mostra in evidenza l’insidia che ha procurato il danno
  • parlare con le persone che si trovano sul luogo e che hanno assistito all’incidente: la loro testimonianza sarà fondamentale nella controversia che si dovrà affrontare il comune
  • conservare tutti i documenti inerenti al sinistro (es. verbale dei carabinieri, verbale eel pronto soccorso, certificato medico, ecc)