Sei alle prese con un disservizio Wind – WindTre dovuto a malfunzionamenti sulla linea telefonica fissa o mobile o problemi con la rete internet Adsl o fibra?

In realtà i disservizi Wind – WindTre non si fermano solo a questi.

Ci vengono segnalate anche interruzione del servizio, ritardi nella portabilità del numero, problemi nel trasloco della linea o fatturazioni errate e non dovute.

Se sei vittima di uno tra questi disservizi Wind e vuoi sapere come risolverli, sei proprio nel posto giusto perché siamo un’Associazione di Consumatori, specializzata nella risoluzione dei problemi telefonici.

Contattaci e ti aiuteremo a:

  • segnalare il tuo disservizio in modo efficace
  • risolvere il problema in tempi rapidi
  • farti ottenere un risarcimento economico per il disagio subìto

Scopri cosa dicono di noi gli altri utenti che si sono già avvalsi del nostro supporto.

 

 

📝 CONTATTACI SUBITO!

 

Nell’articolo approfondiamo i vari disservizi WindWindTre e le modalità per reclamarli.

 

 

Cosa fare in caso di disservizio Wind

Quando si ha a che fare con un problema, il miglior modo per affrontare la situazione è iniziare a effettuare qualche verifica “fai da te”.

Nell’ambito dei molteplici disservizi Wind – WindTre, se accusi un problema di linea telefonica interrotta, la prima cosa da fare è controllare che l’apparecchio telefonico funzioni e che il modem sia impostato e collegato correttamente.

Può capitare infatti che qualche cavo sia scollegato e con questa semplice operazione potrai escludere a priori qualsiasi problema di natura strumentale.

Nel caso in cui si tratti di un problema relativo alla connessione Internet, puoi effettuare una diagnostica dalle impostazioni di rete del tuo computer o testare la velocità della tua connessione con il software gratuito Ne.Me.Sys.

Escludendo anche questa possibilità, probabilmente il tuo malfunzionamento è da ricercare altrove, magari in una interruzione del servizio per guasto Wind.

A questo non indugiare oltre e rivolgiti al Gestore, inoltrando una segnalazione per disservizio Wind.

 

Come fare un reclamo per disservizi Wind

Per segnalare il tuo disservizio Wind e pretendere che venga risolto, devi aprire un reclamo ufficiale: questo ti consentirà di avviare la risoluzione del problema ed ottenere un risarcimento economico per i disagi subìti.

Puoi effettuare la segnalazione in due diverse modalità:

  1. chiamando il servizio clienti al 159 (per i privati e professional) o il 1928 (per il business), annotando il codice operatore con cui si è parlato. Potrai anche aprire un ticket di assistenza nell’area clienti o segnalare il disservizio sui canali social ufficiali (Facebook e twitter). In questo caso è bene fare uno screenshot della segnalazione effettuata.
  2. reclamare per iscritto, che noi di Unione dei Consumatori consigliamo sempre per ottenere davvero quanto ti spetta

Questa modalità ti tutela appieno, in quanto consente di:

  • descrivere in modo dettagliato il disservizio Wind che ti ha interessato e i disagi che hai subìto
  • dare prova dell’avvenuta lamentela e dell’eventuale inefficienza del Gestore
  • avviare una richiesta ufficiale dell’indennizzo economico che ti spetta per legge.

Questa ultima azione ti sarà molto utile nella fase di quantificazione del risarcimento economico.

Puoi inviare il tuo reclamo per disservizio Wind:

  • Per i clienti consumer e professional attraverso
    • Raccomandata A/R presso CD Milano – recapito Baggio – Casella Postale 159 20152 Milano (MI)
    • Pec all’indirizzo servizioclienti159@pec.windtre.it
  • Per i clienti business con
    • Raccomandata A/R presso Wind  Tre S.p.A. – Servizio Clienti 1928 – Casella Postale n. 14155, Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano
    • Raccomandata A/R presso Wind Tre S.p.A. Casella postale 133 00173 Roma Cinecittà
    • Pec agli indirizzi CustomerCareWindTreBusiness@pec.windtre.it – servizioclienti139@pec.windtre

 

RICORDA
Inviato il reclamo, Carta dei Servizi alla mano, il Gestore dovrà risponderti entro 45 giorni con la stessa modalità che hai utilizzato tu (quindi per iscritto). Se dovesse farlo oltre tale termine o rispondendo con una modalità diversa da quella scritta o genericamente con frasi stereotipate o risposte evasive, dovrà riconoscerti un indennizzo economico per la mancata risposta al reclamo. Tale l’indennizzo – previsto dalla delibera 347/18 Cons., nella misura di € 2,50 al giorno e fino a un massimo di €. 300,00 – sarà calcolato in proporzione ai giorni di ritardo (oltre i 45 previsti).

Perché affidarti a noi

In una realtà dove, solo teoricamente, la Carta dei Servizi prescrive i tempi di risoluzione del disservizio Wind – WindTre e gli indennizzi da corrispondere automaticamente, non viene difficile capire perché esistono le Associazioni dei Consumatori.

Quindi, se ritieni di aver fatto tutto il possibile e non hai avuto le risposte dovute, contattaci subito:

  • ti daremo tutte le informazioni di cui necessiti
  • ti aiuteremo a scrivere correttamente il reclamo controllando che contenga le informazioni veramente importanti
  • potrai avvalerti del nostro servizio di invio gratutito del reclamo tramite fax e pec
  • analizzeremo il tuo caso per verificarne la sostenibilità in una eventuale controversia
  • nei casi di sospensione del servizio, ci attiveremo per il ripristino urgente

 

Ma non è tutto.

Se Wind non risolverà il problema o non darà seguito alla tua richiesta di indennizzo, potrai affidarci il caso:

  • ci occuperemo del tuo problema in contenzioso (dalla redazione delle memorie e del loro deposito, alla trattazione dell’istanza – compresi i frequenti rinvii – presso i Co.Re.Com. sul conciliaweb, sgravandoti da ogni pensiero.
  • lo risolveremo e ti faremo ottenere l’indennizzo che realmente ti è dovuti per i disagi subìti

 

Per procedere alla segnalazione del tuo disservizio, scarica il:

 

📥 RECLAMO WIND – WINDTRE
per Business e Privati

 

I nostri avvocati valuteranno il tuo caso e sarai ricontattato in breve tempo per indicarti il da fare

 

Richiedici assistenza

e saremo al tuo fianco!

📝 CONTATTACI SUBITO!


 

Per saperne di più

 

Wind disservizio per problemi amministrativi

Non sempre il disservizio, che sia relativo alla rete Wind fissa o mobile, dipende da un semplice guasto. A volte, infatti, l’interruzione della linea telefonica può essere dovuta a una sospensione amministrativa.

Questo è un caso frequente in presenza di contestazioni di fatture con importi esagerati o che contengono servizi non richiesti.  Questa fattispecie richiede tassativamente che l’utente, moroso per una bolletta non pagata, non possa avere sospeso il servizio se non debitamente preavvisato.

In presenza di tali disservizi Wind – WindTre subiti da clienti con contratto business (attività commerciali e professionali) si va ben oltre il disagio, perché si entra nel campo dei danni di natura economica. Volendo fare un esempio, non è difficile immaginare le conseguenze subite da un cliente che sta usufruendo di un servizio per propria attività commerciale e se ne ritrova improvvisamente senza.

 

Wind disservizio utenti e la delibera Agcom 347/2018

In caso di disservizio WindWindtre i disagi subiti dall’utente per  malfunzionamenti, guasti e ritardi sono indennizzabili.

Agcom presenta un nuovo testo contenente tante novità relative agli indennizzi da corrispondere nel caso in cui il Gestore non ottemperi a rimediare il disservizio causato nei tempi previsti, o non risponda all’utente.

Dette novità, nello specifico, riguardano i vari ritardi nel cambio di Operatore: nel caso di disservizio Wind viene risarcito con 1 euro per ogni giorno di ritardo e 5 euro per i ritardi legati alla portabilità del numero.

Nell’ambito del disservizio Wind – WindTre sono previsti i seguenti indennizzi:

  • 5 euro per ogni giorno di mancato servizio telefonico;
  • 2,5 euro per ogni giorno di malfunzionamento del servizio (fornitura discontinua);
  • 2 euro per ogni giorno di ritardo, quando il servizio vocale non venga attivato entro 48 ore successive alla richiesta di attivazione;
  • 7,5 euro per ogni giorno di sospensione amministrativa del servizio o ritardo nell’attivazione.

Non sempre far valere i propri diritti è semplice: sono molti i casi in cui, nonostante le continue richieste da parte del consumatore per il disservizio Wind subito, l’Operatore faccia comunque orecchie da mercante.

Per questo, è sempre bene affidarsi a specialisti nel settore della telefonia, così da ricevere tutele e non perdere tempo inutilmente.