Capita spesso che Tim proponga abbonamenti che, oltre a includere chiamate illimitate e Adsl o fibra, comprendono anche l’abbonamento a TimVision, una tv on demand con programmi che vanno dall’intrattenimento alle serie televisive, passando da rubriche scientifiche a film cult. Da tempo però sono molti i clienti che accusano problemi TimVision.

Tanti di loro chiedono il supporto di Unione dei Consumatori perché, dopo aver provato da soli e invano a gestire la situazione, non riescono ancora a venirne a capo.

Problemi TimVision: gli abbonamenti alla tv on demand

Non ci sono interruzioni pubblicitarie per gli abbonati TimVision che hanno la possibilità di guardare i programmi desiderati in qualsiasi momento e senza orari prestabiliti. La scelta è ampia e vanta oltre 6 mila titoli tra generi diversi e divisi in sezioni per permettere all’abbonato una fruizione ottimale degli stessi.

Anche chi non è cliente Tim può abbonarsi a TimVision, direttamente dal sito, cliccando sulla sezione “Offerta”, oppure, se in possesso di una Smart Tv compatibile, anche tramite il widget TimVision. Una volta effettuata la registrazione al sito, tutto il catalogo è a disposizione del cliente, che può scegliere il programma che preferisce su qualsiasi dispositivo connesso online, sia esso pc, smart tv, smartphone, tablet o una classica televisione.

Problemi TimVision: i disagi degli abbonati

Tra i numerosi problemi TimVision segnalati, non è più possibile accedere alla programmazione Rai, sempre più spesso l’aggiornamento software rallenta il decoder e, tra l’altro, lo stesso non è automatico.

Oltre al danno, la beffa. Se le telefonate al call center Tim sono gratuite, queste, da qualche tempo, indirizzano il cliente al servizio tecnico, con un’intervista registrata che premette che l’intervento sarà a pagamento in caso in cui accertino che la segnalazione del guasto non dipende da Tim.

Ma c’è di più: anche se il servizio ha un costo di soli 5 euro mensili, la disponibilità di film e serie televisive non è in realtà soddisfacente. Tim avvisa che i clienti possono recedere telefonando al 119, mentre gli abbonati esclusivamente a TimVision devono inviare una lettera scritta, corredata da copia di un documento in corso di validità con raccomandata A/R oppure via fax.

Problemi TimVision: cosa puoi fare con Unione dei Consumatori

Se ritieni di essere un consumatore consapevole e hai avuto problemi TimVision, inoltra reclamo scritto al tuo Gestore; compilalo in ogni sua parte e poni particolare attenzione nell’indicare giorno e ora in cui hai effettuato la prima segnalazione.

E se credi che questo non sia abbastanza, puoi fare la differenza rivolgendoti a Unione dei Consumatori. Sempre presente sul territorio, l’associazione si prefigge di tutelare l’utente e fornisce una assistenza celere, concreta e a costo zero, finalizzata al risarcimento del danno da problemi TimVision.

Per avere il nostro supporto scarica il modulo di reclamo sul nostro sito, compilalo in tutte le sue parti e – dopo averlo trasmesso al tuo Gestore – inviacene copia su telecomunicazioni@unionedeiconsumatori.it o su unionedeiconsumatori@pec.libero.it (se utilizzi la PEC)

Per ulteriori informazioni contattaci ai numeri 091 6190601 – 370 1220734 (anche whatsapp), oppure invia un messaggio sul nostro form: un nostro consulente ti ricontatterà in breve tempo.