Le problematiche condominiali

Sono moltissimi gli italiani che vivono in condominio che potranno riferire di problemi condominiali, che si trasformano in un vero e proprio incubo.

Se vuoi ricevere un parere da un nostro esperto o risolvere una controversia, rivolgiti a Unione dei Consumatori.

Contattaci subito e riceverai informazioni o assistenza da parte dei nostri consulenti

CONTATTACI SUBITO

INDICE

Da cosa scaturiscono i problemi condominiali

I problemi di condominio sono un’accertata fonte di stress e quando degenerano diventano anche causa di ingenti spese e notevole impiego di tempo.

Sicuramente, infatti, ti sarà capitato almeno una volta o sarà capitato a qualcuno che conosci, di aver dovuto fronteggiare furiose liti condominiali per le seguenti situazioni:

  • automobili parcheggiate in spazi condominiali riservati o non consentiti al parcheggio
  • animali domestici dei condomini che sporcano nelle aeree comuni
  • rumori molesti provenienti dalle abitazioni in orari notturni
  • infiltrazioni di acqua da altri appartamenti

Questi sono solo alcuni degli scenari tipici che danno vita a problemi condominiali, che avvelenano la nostra tranquillità casalinga.

 

Il ruolo dell’amministratore nelle problematiche condominiali

L’amministratore nelle questioni condominiali, ha il dovere di intervenire:

  • quando c’è una precisa violazione del regolamento condominiale (spazi dove non si può parcheggiare, il non rispetto delle ore di riposo previste dal regolamento ecc.)
  • quando i problemi condominiali riguardano le aeree comuni (bambini che giocano in aeree dove è vietato, casi di imbrattamento di aree comuni ecc.)

L’amministratore, invece, non ha il dovere di intervenire quando le controversie tra condomini sono private.

Tuttavia è sempre consigliabile informare l’amministratore di queste liti condominiali. A volte un suggerimento ed un consiglio dell’amministratore possono rivelarsi utili per allontanare la causa legale.